SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È stato presentato in mattinata il programma dettagliato del Carnevale Sambenedettese, che quest’anno verrà animato da sette carri, cinque gruppi mascherati e dalla musica di Radio Azzurra.
L’Associazione “Gli Amici del Carnevale” anche quest’anno, come fa ormai dal 1989, ha organizzato la due giorni di festa. Tre sono i carri allegorici di fattura ‘sambenedettese’, costruiti con l’ausilio del maestro d’arte Gianni Tonelli; gli altri arriveranno da San Savino, da Ripatransone, da Cossignano e da Montedinove.
La sfilata partirà dallo Stadio Ballarin per poi attraversare Via Morosini, Piazza del Pescatore, Viale Colombo, la Rotonda Giorgini, Via Milanesi, Viale Marinai d’Italia, Piazzale Caduti del Mare, Via Marin Faliero, Viale Colombo.
Domani al Palazzetto dello Sport, a partire dalle 15.00, si svolgerà il consueto appuntamento con il “Carnevale dei Bambini”. L’animazione del pomeriggio sarà curata dal Centro Sportivo Italiano, e l’ospite della manifestazione sarà Massimo Cicchetti.
“Ringrazio Radio Azzurra” sottolinea Antonio Focorile, Presidente dell’Associazione, “che si è occupata sia dell’organizzazione della giornata di giovedì, che della sistemazione del palco per la sfilata; Radio Azzurra ha sempre dato il proprio sostegno e ha contribuito alla rinascita del Carnevale in Riviera.”
Recuperare la sfilata che si sarebbe dovuta svolgere domenica scorsa, rinviata a causa del maltempo, non sarà facile. L’assessore al Commercio e alle Attività Produttive del Comune di S. Benedetto, Marco Lorenzetti, si è opposto alla possibilità di organizzare la sfilata domenica prossima perché tempo di Quaresima: se non si riuscisse a trovare una soluzione, si rimanderà tutto a dopo Pasqua.
Alla conferenza erano presenti oltre al Presidente dell’Associazione “Gli Amici del Carnevale” Antonio Focarile, anche il vice presidente Marino Barbizzi, e due ‘carristi’ Bruno Illuminati e Elvezio Bianconi.
I carri che sfileranno sono: “Mondo di vino…(Bacco, Venere e niente tabacco”, del gruppo Santa Lucia di Spinozzi e Partemi; “Si salvi chi può”, dell’associazione Il Granchio, di Bruno Illuminati e Enrico Viviani; “Tutti al diavolo”, del gruppo La Sentina di Bianconi e Barbizzi; “Shrek”, della Contrada San Savino di Petritoli, “Gli Indiani – La Tribù del Trivio”, dell’associazione Il Trivio di Ripatransone; “Il Gobbo di Notre Dame”, del gruppo Sergio Sacripante di Cossignano, ed infine “La cantina del pastore Serafino”, del gruppo Emanuele Ippoliti di Montedinove.
I gruppi mascherati sono: “Ci giochiamo tutto” del gruppo Giovanni Cinciripini di Castignano; “Florentia Cartoon”, del gruppo Caffè Florentia di Porto d’Ascoli-Luca Trovatelli; “Fumo sì, sumo no”, del gruppo Parrocchia Cristo Re di Porto d’Ascoli; “Solo còme nù cà” del gruppo Roberto Capocasa di Porto d’Ascoli; “Orgia Cartoon” del gruppo Giovanni Porraccini di Rotella.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.117 volte, 1 oggi)