SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Se a San Benedetto serpeggiano ancora dei malumori per la sconfitta di ieri contro la Fermana, oggi è l’ultimo giorno di calciomercato: per depositare i contratti c’è tempo fino alle 19 di questa sera.
Per la Samb saranno presenti, presso il Quark Hotel di Milano, Michele Scaringella, l’avvocato Vincenzo D’Ippolito e Francesco La Rosa. Le operazioni da definire, secondo le parole di Scaringella, sono essenzialmente in uscita, per sfoltire una rosa che al momento conta su oltre venticinque giocatori.
I sicuri partenti sono De Rosa (ieri non è stato neanche convocato), per il quale manca soltanto la firma per definire il passaggio al Martina di Trillini, e Irace (andrà in prestito a qualche società di Serie C2). Ma l’oggetto chiave della giornata è l’attaccante Jonathan Vidallè, che nel mese di gennaio non ha mai giocato per via di un infortunio al ginocchio.
Vidallè è richiesto da Sora, Prato, Acireale in C1, Sansovino, Potenza in C2. Dalle parole di Scaringella sembra che la società sia intenzionata a cederlo; lo stesso team manager ha testualmente dichiarato: “Vidallè è un giocatore che dovrebbe andare a giocare in altre squadre; se non andrà farà parte del gruppo. Se Vidallè e De Rosa andranno via non sono previsti dei rientri, poi vedremo, può darsi che se va via Vidallè ci serva qualcuno in altro ruolo“.
Probabilmente, far partire Vidallè e affidarsi alla coppia di giovanissimi De Lucia-Alberti potrebbe essere un autogol per la Samb. Le mosse della società fino ad ora sono state oculate, checché ne possano dire i contestatori di giornata: nessuno dei gioielli ceduti, due acquisti importanti, due giovani di belle speranze per l’attacco. Crediamo che non si commetterà l’ingenuità di rinunciare a Vidallè senza ottenere nulla in cambio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 753 volte, 1 oggi)