GROTTAMMARE – Buone notizie per la piccola pesca sottocosta. Lunedì prossimo, 31 gennaio, si conclude l’iter burocratico avviato per la riqualificazione e l’ampliamento dell’area che ospita il mercatino della piccola pesca, sita a circa 350 metri a nord della foce del fiume Tesino.
Nel prossimo appuntamento del Consiglio Comunale, l’assise civica è chiamata, infatti, all’approvazione definitiva della variante al Piano di Spiaggia necessaria all’introduzione di un mercatino, che verrà autogestito dagli stessi operatori, e alla revisione generale della zona, azione che ha l’obiettivo di rendere fruibile l’area anche per scopi culturali e turistici.
Il progetto di riqualificazione prevede la realizzazione di un manufatto della superficie complessiva di cinquanta metri quadrati, all’interno del quale realizzare sei banchi di vendita e relativi servizi. Agli attuali sei box per il rimessaggio degli attrezzi, inoltre, ne verranno aggiunti altri sei. Per quanto riguarda l’area circostante, il progetto prevede la completa riqualificazione mediante sistemazione del verde, con regolamentazione del ritiro delle imbarcazioni in secca.
A Grottammare, attualmente, i detentori di licenza di pesca entro le tre miglia sono diciassette; le barche autorizzate al calo delle reti, diciotto. Di fatto, l’attività viene praticata regolarmente da pochi: gli spazi a disposizione, pertanto, sia per il rimessaggio che per la vendita, sono stati ritenuti sufficienti a coprire le esigenze degli operatori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 648 volte, 1 oggi)