FERMO – Le Marche strette nella morsa del freddo e della neve. C’è però uno spicchio di regione in cui da domenica scorsa, a dispetto delle difficili condizioni meteo che imperversano sull’intero territorio – Chiodini e compagni ieri sono stati costretti a trasferirsi al campo sportivo di Porto San Giorgio – splende un bel “sole?.
Potere dei tre punti raccolti, in maniera tanto faticosa quanto esaltante, al cospetto di una diretta concorrente per evitare il baratro dei play out. Togliere l’intera posta al Chieti ha significato guadagnare il doppio dei punti, o giù di lì, visto che la Fermana ha messo i neroverdi in una situazione di classifica a dir poco complicata. Gli abruzzesi infatti da domenica sera stazionano nella terz’ultima posizione (insieme al Martina) della graduatoria del girone B, sopravanzati da Cittadella (1 punto), Giulianova (2 punti) e Fermana (4 punti), appunto.
I gialloblù hanno inoltre agganciato il Foggia ma soprattutto si sono lasciati alle spalle l’infelice periodo coinciso con il mese di dicembre e la prima porzione di gennaio: dal turno infrasettimanale dell’8 dicembre i marchigiani hanno messo in cascina la miseria di 1 punto nel computo delle cinque partite disputate al cospetto di Reggiana, Avellino, Cittadella, Benevento e Teramo. La “rinascita? al San Paolo di Napoli, poi, è storia di tre giorni fa, la prova d’orgoglio contro il Chieti. Mancavano otto giocatori, ma nessuno se ne accorto. I baby “made in Fermo? hanno recitato alla grande lo spartito ed hanno regalato a mister Cari una vittoria che riporta il sorriso in tutto l’ambiente. Ora il derby con la Samb. All’andata il rossoblù Martini ubriacò letteralmente Chiodini e compagni, grazie ad una tripletta da incorniciare. Domenica però sarà tutta un’altra partita: il team di Davide Ballardini non sta attraversando un periodo particolarmente positivo e dunque prenderà certamente con le molle la giovane e terribile Fermana di Battaglioni.
Continua intanto la preparazione. Anche oggi sul campo di Porto San Giorgio, dove non ci saranno gli infortunati Kalambay e Onesti, mentre Testa si allena in disparte per recuperare la migliore condizione fisica. Tutti gli altri sono disponibili, compresi Micallo, Mengoni e Vitali, i quali al Riviera rientreranno dopo il turno di stop scontato contro il Chieti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 313 volte, 1 oggi)