GROTTAMMARE – Il 27 gennaio 1945 le forze Alleate entrarono all’interno del campo di sterminio nazista di Auschwitz. Da alcuni anni, a seguito di una legge del Parlamento, il 27 gennaio è la “Giornata delle Memoria?, un appuntamento necessario per ricordare alle nuove generazioni gli orrendi crimini commessi durante la Seconda Guerra Mondiale: lo sterminio sistematico del popolo ebraico è una macchia che ancora oggi pesa sull’Europa (ma occorre ricordare anche le pene che patirono, sempre per mano nazista, zingari, omosessuali, handicappati).
A tal proposito il Comune di Grottammare ha promosso una serie di iniziative in cooperazione con la Consulta per la fratellanza tra i popoli e l’associazione culturale “Blow Up?, anche perché il 30 novembre 2000 anche il Comune di Grottammare, con un’apposita delibera, ha riconosciuto il grande valore di questa ricorrenza.
Dal 27 al 29 gennaio sono infatti previsti incontri, dibattiti e recital che si svolgeranno prevalentemente presso la sala Kursaal, con una particolare attenzione ai più giovani. È prevista la proiezione del film “L’isola in via degli uccelli? di Soren Krag Jacobsen (giovedì per le elementari e venerdì per le medie, ore 9:30), che saranno introdotte storicamente dall’associazione Blow Up e che daranno seguito ad un dibattito. Il sindaco Luigi Merli sarà presente ad entrambe le proiezioni.
Sabato 29 gennaio sarà proiettato il film “Theresienstadt. La città che Hitler regalò agli ebrei?, di Janca Ronca. In questa occasione, oltre ad un dibattito, l’attore Piergiorgio Cinì reciterà alcune poesie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 854 volte, 1 oggi)