Il secondo film di Agnès Jaoui si direbbe un film incentrato sui mali del nostro tempo, bellezza e potere. La bellezza che Lolita, giovane figlia di uno scrittore di successo non ha, ed il potere del padre, Etienne Cassard, celebrato ai limiti dell’adulazione.
Attorno alla storia di Etienne si intrecciano altre vicende, come quella della sua bella moglie, o quella di un giovane scrittore emergente, Pierre Miller, e di sua moglie Sylvia, una professoressa di canto scettica sia del talento del marito, e di quello di una sua giovane allieva, Lolita. Fin quando non scopre che la ragazza è la figlia del suo autore preferito…
Il film (Francia, 2003, durata 110′) verrà proiettato martedì 25 gennaio presso il cineteatro Calabresi; l’inizio dello spettacolo è previsto per le 21.30. Il costo del biglietto è di euro 4.50 e l’ingresso è riservato ai soli soci FIC, la cui tessera è acquistabile al botteghino al costo di euro 7.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 506 volte, 1 oggi)