RIMINI – Dopo il 3-1 di Rimini, ne siamo sicuri, a San Benedetto ci sarà chi avrà voglia di aprire un processo ai rossoblù. Non ci sembra il caso, anche se i dati delle ultime partite, come al solito analizzati per il meglio dal nostro Roberto Raneri, non vanno sottovalutati.
Tuttavia persino i colleghi di Rimini si sono meravigliati nel vedere come la Samb abbia saputo giocare a partire dalla mezz’ora, allorché ha quasi pareggiato una partita che sembrava compromessa. Certe cose non avvengono per caso: un centrocampo con Amodio, Cigarini e Leon ha dei valori indiscutibili, ricordando che con l’arrivo di Femiano e il recupero di
Dominguez, oltre agli oggi assenti Bogliacino e Tedoldi, la zona centrale rossoblu brilla per qualità e quantità.
Ma cos’è che non è andato bene, di fronte ad una squadra che si è comportata così bene? In questo momento siamo dalla parte di mister Ballardini, che, tranne rare occasioni, ha fatto giocare la Samb talmente bene come da tempo non si ricordava a San Benedetto. Qualche errore l’avrà fatto anche lui, e siamo sicuri che ci stia meditando sopra: l’alternanza tra Di Dio e Cortelli, frettolosamente schierato contro il Foggia, è costata due punti lunedì scorso e la sicurezza di Di Dio.
In attacco la fiducia ad Alberti, in attesa di Vidallè (rientrerà la settimana prossima) non ha dato alcun frutto, mentre il promettente De Lucia, che anche oggi è andato vicino al gol, è partito inspiegabilmente dalla panchina.
Leon, anche oggi incredibile, doveva essere schierato anche oggi sulla fascia destra, stabilmente, dove il giocatore è inarrestabile, mentre per quasi un tempo è stato schierato a sinistra, depotenziandolo.
Detto questo, questa Samb, se si escludono le difficoltà difensive d’inizio gara, siamo molto fiduciosi sul futuro di questa squadra, che risolti i due problemi maggiori (portiere e centravanti) potrà dare ai tifosi rossoblù belle soddisfazioni. Questo è il momento di tener duro, e di cercare di fare il filotto nelle partite con Fermana, Vis Pesaro e Cittadella. Poi ne riparleremo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 415 volte, 1 oggi)