GROTTAMMARE – C’è ancora del tempo per pagare l’imposta della pubblicità: durante l’ultima riunione, la Giunta Comunale ha approvato la proposta del Servizio finanziario di prorogare al 31 marzo la scadenza dell’imposta di pubblicità.
Si tratta del tributo annuale dovuto da chiunque esponga messaggi pubblicitari aventi contenuto economico, attraverso forme di comunicazione visive o acustiche, in luoghi pubblici o aperti al pubblico o comunque percepibili da tali luoghi.
Nell’ambito del territorio comunale, sono iscritti ai ruoli dell’imposta di pubblicità 204 soggetti.
Le nuove disposizioni fanno quindi slittare alla fine del mese di febbraio l’inoltro degli avvisi da parte della Gestor spa, società che per conto del Comune gestisce la riscossione dei tributi. La stessa Gestor informa che, essendo l’imposta di pubblicità a scadenza annuale, il pagamento dovrà essere effettuato mediante bollettino postale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 321 volte, 1 oggi)