Giorgio Albertazzi interpreta in esclusiva regionale da giovedì 20 a domenica 23 al Ventidio Basso, un testo di Luigi Pirandello pressocché inedito per le scene.
“Quando si è qualcuno” allestito dal Teatro di Roma insieme al Teatro Biondo Stabile di Palermo per la regia di Massimo Castri è un evento nel panorama teatrale nazionale e non solo: le prime ed uniche rappresentazioni prima di questa risalgono al 1933. Lo spettacolo debuttò in spagnolo a Buenos Aires mentre la prima italiana, diretta dallo stesso Pirandello, fu allestita dalla compagnia di Marta Abba e venne rappresentata il 7 novembre dello stesso anno al Teatro del Casino Municipale di S.Remo.
Composto di getto fra il settembre e l’ottobre del ’32 “Quando si è qualcuno” è la storia di un amore represso fra la ventenne Veroccia e un cinquantenne poeta coronato (Qualcuno), che è però essenzialmente autorepresso, prigioniero di se stesso. Per sfuggire a questa condizione e per essere amato da Veroccia, Qualcuno inventa il giovane poeta Delago, suo alter ego.
In scena con Giorgio Albertazzi (nel ruolo di Qualcuno), una compagnia con attori affermati e giovani emergenti. Tra loro, in ordine alfabetico: Paola Bacci (la moglie Giovanna), Paolo Calabresi (il figlio Tito), Giovanna Di Rauso (la giovane Veroccia), Giuliano Esperati (commissario di polizia), Pietro Faiella (Pietro, il nipote d’America) Silvia Frasson (Diana), Miro Landoni (Cesare, il cameriere), Beppe Lo Console (Screzi, il critico letterario), Fernando Pannullo (S.E. Giaffredi, amico di Qualcuno), Bruna Rossi (Valentina, la figlia), Renato Scarpa (Modoni, l’editore), Anna Sesia (Natascia, moglie di Pietro e sorella di Veroccia), Danilo Vitale (Sàrcoli). Le scene e i costumi sono di Maurizio Balò, le luci di Gigi Saccomandi, le musiche di Arturo Annecchino, il suono di Franco Visioli.
Sabato 22 gennaio alle ore 12.00 Giorgio Albertazzi incontrerà il pubblico al Foyer del teatro Ventidio Basso. A condurre l’incontro sarà Gilberto Santini, consulente artistico dell’Amat.
Informazioni e prevendita alla biglietteria del Teatro Ventidio Basso (via del Trivio tel. 0736/244970, dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle 16,30 fino alle 19,30) e Amat 071/2072439. Questi i prezzi: posto di platea e palco centrale di I e II ordine euro 22,00; posto di palco laterale I e II ordine, palco centrale di III ordine euro 18,00; posto di palco laterale di III ordine, palco IV ordine euro 13,00, loggione e speciale studenti riservato agli studenti delle scuole medie superiori e ai possessori di Cartagiovani in III ordine laterale e IV ordine di palchi euro 8,00. Inizio spettacoli ore 20,30 domenica ore 17,30.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 546 volte, 1 oggi)