SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il presidente del Circolo nautico Peppe Fiscaletti e il presidente della Lega navale italiana, sezione di San Benedetto del Tronto, Stefano Oriente, annunciano che dopo un mese e mezzo di incontri e trattative sono giunti ad un accodo sulla gestione della darsena. Una proposta unica, quindi, da portare al vaglio del Comandante della Capitaneria di porto, deputato all’affidamento della gestione.
I due enti promettono un investimento, diluito in tre anni, di un milione di euro. Investimento necessario per portare a 260 i posti barca, attualmente ridotti a 150, attraverso l’aggiunta di due pontili galleggianti. Il milione di euro previsto servirebbe a coprire, inoltre, i costi per gli impianti di carenatura, le cime d’ormeggio, i corpi morti, una gru fissa e alcuni piccoli edifici.
“Crediamo sia giusto – afferma Fiscaletti – che la gestione della darsena sia affidata a chi abbia le competenze adatte, nonostante il codice della navigazione preveda che chiunque possa farlo. Le nostre associazioni, storicamente, hanno sempre promosso l’amore per il mare e si propongono di fornire un servizio per tutti. Siamo contrari alla frammentazione della gestione che creerebbe solamente problemi?.
Nel frattempo è stato richiesto un incontro con il sindaco Martinelli per illustrare la proposta elaborata dalla Lega Navale e dal Circolo Nautico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 549 volte, 1 oggi)