Più scontato che scontato non si può. E’ stata questa la mia prima sensazione dopo aver letto un articolo di qualche giorno fa sul Corriere Adriatico. Questo il titolo “Tanti elementi fanno pensare che il patron del Pescara sia il proprietario del club rossoblu? come sotto titolo, “Un po’ di Mastellarini e tanto Paterna? il titolo. Scontato perché? Perché non dice nulla di nuovo. Peggio ancora se ripetuto dopo una brutta e dolorosa sconfitta a Giulianova, in casa cioè dell’attuale presidente.
Io sottoscritto l’ho palesemente scritto qualche mese fa. Quando i tempi lo richiedevano, credo. Oggi, semmai, farebbe notizia il contrario. Che, se non esiste, è difficile e scorretto inventarlo.
Non è comunque questo il motivo che mi ha spinto a farne un Disappunto. Il vero motivo è la sigla (S.T.) e non la firma. Certe cose vanno assolutamente firmate. Se non altro, per dare la possibilità all’attuale presidente di parlarne a quattr’occhi con l’articolista. Come giustamente pretese Umberto Mastellarini, dopo le mie affermazioni di qualche mese fa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 103 volte, 1 oggi)