SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La partita contro il Foggia è stata archiviata con alcuni aspetti positivi e qualche dubbio. Di positivo c’è soprattutto il fatto che Julio Cesar Leon si è sbloccato, dopo 135 minuti non all’altezza delle attese. Secondo tempo da vero condottiero, oseremmo dire da imperatore dato il nome. Pensando alla squadra del girone di andata, con il Leon del secondo tempo, effettivamente, il traguardo play-off non sembra essere precluso.
Le incertezze riguardano l’attaccante e il difensore. Alberti ha bisogno ancora di “far legna?, mentre Cortelli ieri ha grosse responsabilità sul gol anche se, va detto, prima di giudicare un portiere occorre vederlo all’opera in alcune occasioni. Riguardo l’attacco, De Lucia sembra comunque più pronto di Alberti, forse perché negli ultimi anni, pur giocando in Serie D, ha avuto modo di mettere alla prova il suo agonismo, cosa che ad Alberti non è riuscita in Serie B e Serie A.
Le difficoltà che può incontrare la Samb riguardano essenzialmente la coesistenza di tanti giocatori di classe: un centravanti sembra necessario, Martini (alle 20:30 si sottopone ad ecografia e ancora non è chiara l’entità del suo infortunio, che può variare da stiramento a strappo) fino a ieri era inamovibile, Bogliacino ha giocato un grande girone di andata e Leon non può che giocare.
Ballardini nel giro di poche giornate dovrà dare un assetto stabile al reparto offensivo così come a quello di centrocampo. Probabilmente, se Martini sarà assente, Bogliacino a sinistra, Leon a destra e De Lucia al centro rappresenteranno la soluzione migliore.
ALLENAMENTO. I rossoblù che hanno giocato ieri hanno svolto una seduta defatigante, mentre gli altri (compreso De Lucia), hanno lavorato normalmente presso il Riviera delle Palme. Favaro ha ripreso ad allenarsi ma difficilmente sarà disponibile per Rimini, così come Vidallè ancora alle prese con l’infortunio al ginocchio. Fermo anche Tedoldi mentre per il rientro di Pompei si dovrà attendere almeno venti giorni.
SIGNORIELLO VA E VIENE. Scambio Signoriello-Cavazzini. Il giovane attaccante precedentemente prelevato dal Perugia, è stato ceduto al Guidonia (Serie D) con la formula del prestito, mentre Signoriello, che in precedenza era stato dato in prestito alla società laziale, oggi è tornato ad allenarsi con i compagni.
UN BRASILIANO IN PROVA. Si chiama Louis Barry, è un colosso alto 196 e da domani sarà in prova alla Samb. Ruolo: attaccante.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 398 volte, 1 oggi)