MONTEPRANDONE – La ricerca e l’innovazione, non solo di prodotto e di processo produttivo, ma anche nel campo della conoscenza, dell’organizzazione e del trasferimento di tecnologie rappresenta un fattore estremamente importante per lo sviluppo economico e sociale di un territorio. La dimostrazione, per quanto riguarda il Piceno, è testimoniata dall’attività svolta da Asteria che è riuscita a diventare un vero e proprio centro di eccellenza per quanto riguarda la ricerca tecnologica applicata nel settore agroalimentare e ambientale. A dimostrazione dell’importanza dell’attività svolta da Asteria alla presentazione del piano di attività del 2005 interverranno, in un apposito incontro previsto per oggi con inizio alle ore 17,00 (mercoledì 19 Gennaio 2005), il presidente della Regione Marche Vito D’Ambrosio, l’assessore regionale al bilancio e agricoltura Luciano Agostini, il presidente della Provincia di Ascoli Massimo Rossi oltre ai vertici di Asteria, i soci e le più rilevanti autorità in campo istituzionale. “Nel corso del 2005 la nostra attività sarà principalmente rivolta – ha spiegato il direttore di Asteria Luca Tarquini – a supportare, attraverso la ricerca ed i servizi ad essa collegati, i settori che caratterizzano il sistema economico del nostro territorio come i comparti ittico, agroalimentare, ambientale e del florovivaismo tenendo in considerazione anche la tutela dei consumatori. Inoltre per conoscere ancora meglio il nostro territorio daremo attuazione al progetto relativo alla costituzione di un Osservatorio Economico Statistico Permanente che si occuperà di indirizzare la ricerca scientifica e tecnologica attraverso puntuali indagini di mercato tese a monitorare quotidianamente tendenze ed esigenze di ricerca del nostro territorio?. “Asteria si propone come ideale punto di riferimento tra il mondo imprenditoriale e istituzionale ed il mondo della ricerca – ha sottolineato il presidente dell’Ente Dante Bartolomei – offrendo anche servizi che vanno dalla progettazione al marketing strategico ed operativo al sostegno gestionale per le aziende, alla formazione di quadri oltre alle analisi chimiche, microbiologiche e biomolecolari?. Nella nostra realtà regionale le aziende e le istituzioni spendono sempre di più in ricerca, considerata un fattore competitivo imprescindibile per vincere la concorrenza sui mercati soprattutto internazionali. Nel contempo grazie all’attività di ricerca crescono anche gli addetti che operano in tale comparto. In tale contesto Asteria rappresenta quindi un tratto distintivo importante tenendo conto del ruolo che svolge nel proprio territorio di riferimento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 131 volte, 1 oggi)