CORTELLI 5. Gol così non si possono prendere. Neanche l’emozione di esordire in una partita importante può giustificarlo. Si riscatta parzialmente parando su Da Silva. Lo aspettiamo a Rimini, ora che…ha rotto il ghiaccio deve confermarsi portiere da Samb.
TACCUCCI 6. Solito cuore e solito ardore, chiude tutti gli spazi a Da Silva. Su di lui c’era anche un evidente fallo di rigore. Nella ripresa sarebbe servito anche in proiezione offensiva, ma con un Leon così…
COLONNELLO 6,5. Oggi è tornato ai suoi livelli di inizio stagione dopo una piccola flessione. Anche lui annulla Cimarelli e, specie nel secondo tempo, asfalta la corsia sinistra a suon di galoppate e cross.
AMODIO 6,5. Nel primo tempo è l’unico rossoblù che sembra essere in palla. La ripresa gli regala il suo primo gol rossoblù, seppur deviato da un difensore.
ZANETTI 6,5. Praticamente non sbaglia nulla: il gol di Cellini è una mezza occasione da gol, il tiro di Da Silva è originato da un rimpallo.
CANINI 6,5. Idem come il gemello Zanetti. Ma Zattarin serve veramente?
LEON 7,5. Nel primo tempo vaga alla ricerca della giusta posizione, e sembra estraneo dal gioco. Nella ripresa abbiamo intravisto un calciatore che potrebbe giocare in squadre che lottano per la promozione…in Serie A. Assolutamente trascinatore, assolutamente stratosferico. Dovrà confermarsi a Rimini.
CIGARINI 6. Gioca un po’ con il freno tirato, anche se è ordinato come al solito. Primo tempo insufficiente, meglio nella ripresa.
ALBERTI 5. Vaga nel fronte offensivo senza mai trovare una precisa identità. Ha buone qualità tecniche ma difetta di grinta: è importante non bruciarlo.
BOGLIACINO 6. Nella serata di Leon, il magico uruguagio non riesce ad ingranare: stranamente abulico per buona parte dell’incontro, guadagna la sufficienza nel finale, quando serve la palla dell’1-1 ad Amodio e sfiora un gran gol con un forte tiro dal limite.
MARTINI 6. Nel primo tempo è il migliore del fronte offensivo rossoblù (Alberti, Leon, Bogliacino). Veloce e rapido, viene comunque contenuto dalla difesa foggiana. Esce per infortunio: probabilmente uno stiramento e forse un mesetto fermo.
GUTIERREZ 6. Sostituisce Martini e si schiera come ala sinistra. Molto movimento anche se non riesce ad essere pericoloso.
DE LUCIA 6,5. Ha subito una buona occasione di testa, poi realizzerebbe il gol del 2-1 ma Celi (e soprattutto il guardalinee: direzione pessima nella ripresa per entrambi) non è d’accordo. Sfiora il 2-1 con una bella girata. Trattenuto fallosamente in area, ma cosa si voleva pretendere oggi da Celi? Classico centravanti, da schierare titolare a Rimini.
BALLARDINI 6. Schiera la Samb con il “4-2-2-2? (Leon e Bogliacino centrocampisti offensivi dietro Martini e e Alberti): un rischio ma, probabilmente, l’unico modo in cui questa Samb poteva giocare oggi. Purtroppo fa due scelte che non si rivelano felici: Cortelli, nuovo arrivato, preferito a Di Dio, e Alberti al posto di De Lucia. Cortelli ci mette del suo sul gol del vantaggio foggiano, Alberti appare ancora impacciato. Sono giovani e cresceranno: l’importante è non bruciarli. Tutt’altra musica nella ripresa, grazie soprattutto a “Re Leon?, che si piazza nel ruolo di ala destra (nel primo tempo aveva svariato in diverse posizioni) e che cambia la partita. Complice anche l’ingresso di De Lucia, un giocatore che si candida alla maglia di titolare, domenica prossima, a Rimini. Dove, assente probabilmente Martini, crediamo che la Samb schiererà, affianco a De Lucia centrale, Leon sulla destra e Bogliacino sulla sinistra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 550 volte, 1 oggi)