Avellino-Giulianova 2-0: Euforico Cuccureddu, allenatore dei lupi: “È una vittoria importante, perché la gara non era facile, in special modo per le avverse condizioni meteorologiche e la solidità degli avversari. In più noi eravamo nuovamente in emergenza, dato che all’ultimo momento alle tante assenze si è aggiunta anche quella di Ghirardello, colpito nella notte da un attacco febbrile. Continua la nostra rincorsa al Rimini.? Equilibrato il commento di Gentilini, mister dei giuliesi: “Sono rammaricato per il risultato, ma soddisfatto per la prova offerta dai miei ragazzi. Siamo stati sfortunati in occasione del primo gol, giunto in seguito a una deviazione del nostro difensore. Poi abbiamo cercato di reagire, ma l’Avellino si è chiuso bene.?
Benevento-Lanciano 1-1: Amareggiato Benedetti, tecnico dei sanniti: “La squadra ha giocato una gara di volontà, lucida e, per alcuni tratti, anche esteticamente bella. Avremmo meritato ampiamente la vittoria. Le difficoltà maggiori le abbiamo avute sul piano del fraseggio. Nel primo tempo, dopo il vantaggio, abbiamo sofferto il gioco del Lanciano; nella ripresa, invece, siamo stati più pericolosi e potevamo anche vincere, infatti abbiamo avuto almeno 3treo quattro occasioni limpide, ma purtroppo la palla non è entrata. Un pareggio che alla fine non ci accontenta, ma che dobbiamo accettare giocoforza. Comprendo l’amarezza dei tifosi: ci spiace per loro.? Per i frentani si concede il patron Angelucci: “Complimenti al Benevento, che ha disputato una buona gara; però noi non siamo rimasti a guardare, tanto che nel finale abbiamo anche sfiorato il match-point. Forse, però, era un premio eccessivo.?
Chieti-Sora 1-1: Non del tutto soddisfatto Donati, coach dei teatini: “Sono convinto che questa squadra non potrà che crescere. In questo momento facciamo fatica, ma il lavoro atletico che abbiamo effettuato a dicembre darà i suoi frutti. E in primavera dovrebbero vedersi. Spiace non essere stati capaci di sfruttare l’uomo in più, però nella ripresa, quando loro hanno chiuso gli spazi, noi abbiamo faticato.? Guarda avanti Capuano, trainer dei laziali: “ Nel primo tempo il vento non ci ha permesso di giocare e siamo stati abili a tenere unite le linee. Poi, nella ripresa, siamo andati in vantaggio e avremo anche meritato il risultato pieno, non per il gioco espresso, ma per l’impegno profuso. Comunque è un risultato importante. E da domenica prossima speriamo, anche con qualche rientro, di dargli continuità.?
Napoli-Fermana 1-1: Ormai a un passo dall’esonero, si toglie qualche sassolino dalla scarpa Ventura, alla guida dei partenopei: “Ci siamo impegnati molto: abbiamo fallito dei gol a porta vuota e abbiamo incassato una rete con un tiro di stinco. Se fosse finita con tre o quattro gol di scarto nessuno avrebbe avuto nulla da ridire. Il pareggio è un risultato deludente. Le occasioni non sono mancate, ma noi non le abbiamo concretizzate. Spero di allenare il Napoli in tranquillità. Se giochiamo con serenità questa squadra salirà in B. Se poi creiamo dei falsi problemi non si va avanti. Fontana lo abbiamo recuperato in extremis così come Pià. Nell`ultima settimana si è parlato più di Ventura che della gara con la Fermana. Adesso ci vogliono i fatti e non le parole. Il continuo chiacchiericcio sul possibile esonero non va bene: è l`ultima volta che rispondo a questa domanda. Spero di essere l`allenatore che porterà portare il Napoli in serie B. Sono legato ai tifosi e alla società. Sono convinto che il Napoli andrà in serie B e quindi non mi preoccupo di essere usciti dalla zona play-off. ? Euforico Furlan, secondo al timone dei canarini: “ Il risultato di parità è più che giusto, nonostante il rigore sbagliato dal Napoli. È stato emozionante uscire dallo stadio tra gli applausi del pubblico.? Per i marchigiani parla anche il presidente Battaglioni: “Il Napoli non merita di stare in serie C1. Sono convinto che centrerà la promozione. Nel girone di ritorno possono ancora succedere tante cose e il Napoli può puntare ancora al primo posto.?
Padova-Martina 1-1: Lapidario Ulivieri, responsabile tecnico dei patavini: “Soffriamo ancora troppo nella zona nevralgica del campo. Buoni, tuttavia, i nuovi innesti.? Chirurgico anche Trillini, allenatore dei pugliesi: “Sono soddisfatto per il primo punto stagionale conquistato in trasferta.?
Reggiana-Cittadella 1-1: Loda i suoi Giordano, sulla panchina dei frentani: “Ho visto una bella reazione contro una squadra in salute. Mi è piaciuta la mentalità dei miei giocatori e la voglia di recuperare il gol avversario. Un bravo a Giandomenico, per come si è calato in un ruolo per lui nuovo.? Ottimista Maran, coach dei granatieri: “A un certo punto ho sperato nel colpaccio, anche perché sull’1-0 abbiamo colpito un palo clamoroso. Questo è il vero Cittadella. Abbiamo giocato bene e ora possiamo risollevarci da una classifica che resta ingiusta e pericolosa.?
Spal-Rimini 0-0: Puntuale la disamina di Allegri, al timone degli estensi: “Abbiamo giocato una buona partita. I ragazzi si sono comportati bene. Ritengo che il risultato rispecchi al meglio l’andamento della gara, giocata sul filo dell’equilibrio da entrambe le squadre. Il Rimini ha avuto tre occasioni per segnare, di cui due nate da nostre distrazioni; anche la Spal, a sua volta, poteva segnare, ma non siamo stati abbastanza bravi a sfruttare le opportunità che abbiamo creato.? Salomonico Acori, mister dei romagnoli: “Abbiamo sbagliato troppo in fase di impostazione, soprattutto durante la prima frazione di gara. Inizialmente siamo stati inizialmente troppo lenti. La Spal è stata abile nel riuscire a metterci più volte in difficoltà con il pressing. Ad ogni modo credo che tutte e due le squadre abbiano giocato una buona partita. Alla fine il risultato di parità è giusto.?
Teramo-Vis Pesaro 1-0: Sorridente Zecchini, sulla panchina dei diavoli: “Abbiamo avuto molta fortuna. Comunque abbiamo disputato una buona gara, soffrendo, contro una Vis Pesaro bene disposta in campo, che ha affrontato l’impegno a viso aperto. Ma nel calcio la storia è data gli episodi: loro hanno fallito due opportunità clamorose, mentre noi la abbiamo buttata dentro. Anche se abbiamo avuto il merito di crederci sino alla fine.? Deluso Piccioni, trainer dei marchigiani: “Sono molto amareggiato, soprattutto per i ragazzi. Hanno disputato una partita tatticamente perfetta, senza mai rischiare nulla. Abbiamo incassato il gol nell’unica conclusione concessa. E quello che duole maggiormente è che è giunto al 5’ di recupero. L’aspetto positivo è che stiamo giocando bene e questo ci dà fiducia per il futuro. Abbiamo regalato due gol e contro il Teramo non possiamo permettercelo.?
Fonte: datasport.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 215 volte, 1 oggi)