Da martedì 11 fino a sabato 22 gennaio 50 giovani proposte si esibiranno nella suggestiva cornice del Teatro della Società Filarmonica Drammatica di Macerata. L’obiettivo sarà cercare di conquistare uno dei 16 posti messi a disposizione per la fase finale del concorso di Musicultura.
Oltre 250 musicisti arrivati a Macerata da 13 regioni d’Italia si esibiranno a partire dalle 15 ogni giorno. L’ingresso per assistere alle selezioni è gratuito, e al pubblico verrà data la possibilità di ascoltare dei giovani talenti ancora sconosciuti: alle audizioni di Musicultura sono infatti approdati gli Avion Travel, Gianmaria Testa e, più recentemente, Pacifico, Amalia Grè, Patrizia Laquidara.
Alle audizioni parteciperanno anche gli studenti delle Università di Macerata e Camerino riuniti in gruppi d’ascolto, che cercheranno di incoraggiare gli unici due marchigiani in gara: Michele De Martiis di Ancona e Mines, all’anagrafe Maurizio Minestroni di Recanati. Il compito degli studenti sarà infatti quello di segnalare alla commissione d’ascolto di Musicultura le loro preferenze riguardo alle proposte che di giorno in giorno si alterneranno sul palco.
I sedici finalisti, oltre che entrare a far parte del CD compilation, potranno accedere alla fase polimediale del concorso. I giovani protagonisti avranno modo di farsi conoscere sia dal Comitato Artistico del Premio (quest’anno composto da Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Tiziano Ferro, Max Gazzè, Dacia Maraini, Gianna Nannini, Pacifico, Gino Paoli, Elio Pecora, Fernanda Pivano, Vasco Rossi, Michele Serra, Daniele Silvestri, Sandro Veronesi, Antonello Venditti, Federico Zampaglione) e dal pubblico che attraverso Radio1Rai, RadiocorriereTV e Internet potranno conoscere e votare gli otto che si esibiranno durante la fase finale del concorso.
Al vincitore assoluto tra gli otto arrivati alle serate finali di giugno, andranno in premio 20.000 euro; saranno inoltre assegnate la targa della critica di 5.000 euro, offerta dalla Camera di Commercio di Macerata, il Premio (2.500,00 euro) “Università della Marche – Terre delle Armonie” per il miglior testo e le borse di studio Imaie e Siae del valore di 2.500 euro ciascuna, rispettivamente per la migliore interpretazione e per la migliore musica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 369 volte, 1 oggi)