SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per ora trecento posti ma, se nel futuro prossimo non ci saranno problemi di ordine pubblico, non è detto che la situazioni non torni alla più completa mentalità. È questo il messaggio che l’onorevole Scaltritti, l’Assessore allo Sport Tassotti e l’Assessore ai Lavori Pubblici Poli mandano alla tifoseria sambenedettese.
Come è già stato ufficializzato, a partire dalla partita di lunedì sera, Samb-Foggia, il parcheggio antistante la Curva Nord sarà parzialmente riaperto: si potrà così contare su 140 posteggi tra la strada e lo spazio esistente tra i campi di calcetto, e 160 posti auto nella metà del piazzale dello stadio (questi ultimi saranno già individuati, lunedì sera, tramite segnaletica orizzontale). Resterà invece chiuso il tratto di Viale dello Sport antistante i distinti. Tra il marciapiede della Curva Nord e la linea dei parcheggi ci sarà comunque una “fascia di protezione” di venti metri libera da qualsiasi ingombro.
“Il Questore e il Prefetto di Ascoli hanno dato massima disponibilità: i sopralluoghi di mercoledì e di giovedì dovevano in realtà avvenire prima di Natale, ma poi sono slittati – ha detto l’onorevole Scaltritti – Chiedono l’esistenza di sicurezza: questo è un primo passo importante verso il dimensionamento delle esigenze di sicurezza rispetto al nostro stadio. Certo, in futuro molto dipenderà dal comportamento della nostra tifoseria.?
Un piccolo problema potrebbe sorgere per i ragazzi del pattinaggio, che si allenano proprio nella zona del parcheggio della Curva Nord? “L’Assessore allo Sport Tassotti precisa che “abbiamo speso delle risorse a favore del pattinaggio, riasfaltando il manto stradale dove si allenano, anche grazie all’intervento di Benito Rossi e Vincenzo Amato. Voglio tranquillizzare i 400 ragazzi del pattinaggio sambenedettese, perché mi sentirò al più presto con i responsabili per verificare il modo con cui possiamo far coesistere allenamenti e parcheggi.? Infatti il parcheggio interessato è delimitato attualmente da una serie di blocchi in cemento, che dovranno essere spostati in occasione delle gare interne della Samb, e quindi riposizionati al termine della gara. Tassotti fa anche notare che il Riviera delle Palme è uno stadio che consente una agevole gestione delle tifoserie, sia a livello di Serie C che a paragone di molti stadi di B.
“Stiamo trovando il giusto equilibrio per gestire con tranquillità il nostro stadio – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Poli – teniamo conto che nel 2004 abbiamo speso 200.000 euro per la sicurezza del Riviera delle Palme, e in questi primi giorni del 2005 spenderemo 60.000 euro per le misure antincendio: i lavori dovrebbero cominciare la settimana prossima e così, tra meno di un mese, speriamo che la Commissione di Vigilanza darà parere positivo per un’agibilità di 13.000 spettatori.?
Ad ogni modo, almeno fino all’arrivo della Primavera, verrà garantito il servizio gratuito dei bus navetta, con partenza dalla stazione di San Benedetto e dalla zona Agraria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 438 volte, 1 oggi)