SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quali sono i confini del suo quartiere?
L’area che interessa il quartiere Marina è circoscritta tra Via Manzoni, la SS16 e l’isola pedonale.
Quanti sono i residenti?
Circa 4.700.
Quest’anno il comitato di quartiere di cui è presidente ha gestito direttamente la festa della Madonna della Marina, creando polemiche riguardo ai fondi stanziati dal comune. Vogliamo fare chiarezza?
Ecco la lista dei costi sostenuti, da cui si evince che i 5 mila euro a noi concessi dall’amministrazione sono stati spesi: 144 euro per le spese di pubblicità; 1341,45 per i diritti SIAE; 2,58 per marche da bollo; 480 per l’affitto del palco; 2640 per due complessi musicali e rispettivi corpi di ballo; 750 per spese organizzative. Per un totale di 5.358,43 euro. Inoltre, i soldi spesi in più non sono stati reintegrati dall’Amministrazione.
Sempre in tema di contestazioni, molte sono state quelle relative alla costruzione del parco di Via Mentana: cosa risponde?
Come comitato siamo favorevoli, raccogliemmo 451 firme che attestano che molti abitanti erano d’accordo con la sua realizzazione. Ancora oggi, quando passo in Via Mentana, trovo il parco frequentatissimo da bambini ed adulti, in quella zona mancava un’area verde ed ora c’è. Molti non capiscono che gli immobili di quella zona hanno avuto un’ottima rivalutazione economica.
Il problema però, avendo chiuso la strada, riguarda anche la viabilità?
A breve dovrebbero esserci degli interventi, per modificare alcuni sensi unici di Via Mentana. Non ritengo, però, che ci siano state grosse conseguenze. Piuttosto, la viabilità è un problema in altre strade: Via S.Martino, Via Marsala e Via Calatafimi, su tutte. Avevamo proposto all’Amministrazione di aprire al transito delle auto il pontino lungo, che da Via Calatafimi porta in zona porto, da ovest verso est, almeno nei giorni di mercato per snellire il traffico, ma non abbiamo ricevuto risposta.
Tempo fa si è parlato dell’ipotesi di costruire un parcheggio sotterraneo in Piazza San G. Battista. Cosa ne pensa?
Non credo che esistano problemi di parcheggio, il lato nord della città ne ha abbastanza: piuttosto i cittadini dovrebbero sforzarsi e fare qualche passo in più.
Ha appena accennato all’ex caserma dei Carabinieri, oggi occupata dall’università di economia del turismo. Cosa pensa di questa nuova realtà?
Penso migliori l’immagine del quartiere e sia un vantaggio economico. Però devo segnalare che avevamo chiesto che rimanesse un presidio delle forze dell’ordine, per rendere più sicura la zona.
C’è bisogno di maggiore sicurezza?
Sì. E’ vero che poliziotti e carabinieri di quartiere vigilano per la città, e che le zone più a rischio, come il porto e la stazione, sono pattugliate frequentemente dalle forze dell’ordine, ma i cittadini percepiscono l’aumento della microcriminalità. Quindi avremmo preferito mantenere, se non la caserma dei Carabinieri, almeno una sede distaccata.
Mesi fa è stato presentato un progetto per la ristrutturazione del mercato ortofrutticolo di Via Montebello. Cosa ne pensa?
Avevamo già posto il problema, il sindaco Martinelli disse che era necessaria una riqualificazione e che voleva creare un’area verde. E’ ovvio che vada sistemato e migliorato.
Alcune aree verdi del vostro quartiere non sono molto curate. Pensate di fare qualcosa a riguardo?
C’interessa specialmente il parco di Via Manzoni, in pessime condizioni. Se fosse curato e chiuso durante la notte, per evitare la frequentazione di malintenzionati, sarebbe un ottimo punto di ritrovo per anziani e bambini. Più luci e pulizia anche per il parco di Via Paolini.
Molti comitati si lamentano di non avere una sede, voi dove vi riunite?
Ci riuniamo in appartamenti privati. Manca poco alla scadenza del mandato e non riesco ad indire un’assemblea pubblica, perché il cinema don Bosco è occupato dall’università. Vorrei aggiungere che la casetta del parco di Via Lombardia prima era depositata dalle suore Battistine: ancora oggi non so perché ci è stata tolta.
Vuole segnalare altri problemi del quartiere Marina?
In primo luogo le fognature di tutto il quartiere, ma sembra che siano stati stanziati 8 mila euro per il rifacimento delle fogne di Via Marrani, Via Alfieri, Piazza San Giovanni Battista, Piazza Garibaldi e Via Calatafimi. I lavori, hanno assicurato, dovrebbero iniziare presto. Da rifare molti marciapiedi e asfaltare alcune strade. Un’ultima osservazione: si faccia presto qualcosa per la casa che sorge all’incrocio tra Via Alfieri e Via Monti, da molti anni abbandonata e ricolma di rifiuti.
Quali sono i vostri rapporti con l’amministrazione?
Non ci possiamo lamentare. Abbiamo ottenuto il parco di Via Mentana, l’arredo urbano di Via Montebello è stato prolungato e si sta procedendo alla riqualificazione di Viale Moretti. Si stanno occupando del porto peschereccio e mi preme segnalare gli occhi di gatto lampeggianti di Via Calatafimi: un’ottima idea.
Rossano Borraccini

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 570 volte, 1 oggi)