Ho ricevuto questa spiacevole protesta da parte di un nostro affezionato lettore.
Caro direttore… due parole per descrivere una cosa che ha per me del vergognoso… l’assenza della società Sambenedettese calcio ai funerali del caro Umberto… non mi si venga a dire che c’era Roberto Beni perché la sua presenza era solo a titolo personale data l’amicizia che li legava… reputo il fatto molto grave e una macchia che sarà difficile da cancellare per tutti coloro che conoscevano e volevano bene ad Umberto… i dissidi e i malumori in certi casi vanno messi da parte… solo per tutto ciò che aveva dato e per quanto amava la Samb… è mancato il rispetto verso una persona per bene un vero gentiluomo e se non si voleva più accostare il nome di Umberto alla nuova società non ce ne importa un tubo… ma a simboleggiare la Sambenedettese Calcio c’era anche lui.

Sinceramente non saprei come interpretarla. Probabilmente, credo, che si sia trattato di una serie di coincidenze che hanno fatto pensare ad un’assenza volontaria della società rossoblu ai funerali del caro Umberto. Magari il presidente Mastellarini o/e altri della società saranno andati precedentemente a porgere le sentite condoglianze ai famigliari. Non vi vedo motivi che possono aver generato un caso. Anche perché, se fosse come ci scrive Patrizio Del Zompo, si tratterebbe di un’assenza grave e di pessimo gusto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 103 volte, 1 oggi)