SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Medaglia di bronzo per il Grottammare. La vittoria per 1-0 sul Russi, grazie alla capocciata di Traini nel corso del primo tempo, ha condotto la squadra del tecnico Izzotti ad appaiarsi al terzo posto. Un inizio d’anno positivo che fa ben sperare ad una salvezza tranquilla che rimane l’obbiettivo principale della società. Anche se con questo piglio si può desiderare oltre.
Padrone del campo e del risultato il Centobuchi. Ineccepibile il 2-0 rifilato al Falco Acqualagna. Una gara gestita egregiamente dai ragazzi di mister Marocchi che chiudono senza problemi i varchi all’avversario stordendolo in tre minuti con le reti di Mozzoni e Capriotti.
Vince 2-1 ma con affanno la Cuprense contro l’Azzurra Colli. Nel corso della prima frazione di gioco i gialloblu si trovano clamorosamente sotto di una rete. Grazie, però, alla buona forma fisica della formazione di Clerici la rimonta è andata in porto.
Continua senza tregua il magic moment della Ripa. Gli amaranto battono 2-0 il Petrtitoli e si piazzano prepotentemente al quarto posto. Lontani i tempi in cui i ragazzi di Mascitti dovevano stare attenti a non affondare tra i piani bassi della classifica.
Due vittorie consecutive e per il Porto d’Ascoli è play off anche se in compagnia dell’Atletico Piceno. E proprio contro la formazione di Giampaolo che i biancocelesti si impongono 2-1 conquistando un importante successo.
Due sconfitte in due gare mettono l’Acquaviva in crisi. Un solo punto la salva dalla zona rossa dei play out. Contro la Sangiorgese la squadra di Travaglini viene sconfitta 1-0, nonostante i buoni propositi di Balletta e compagni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 194 volte, 1 oggi)