Dopo tante polemiche è entrato in vigore il divieto assoluto di fumo. E scattano le prime multe. Il divieto c’era già in ospedali, scuole, bus e metro, sale di attesa delle stazioni, sui treni negli spazi riservati ai non fumatori, cinema, teatri, musei. Dalla mezzanotte le sigarette sono state bandite anche dagli esercizi aperti al pubblico e dai luoghi di lavoro, con particolare riguardo per alberghi, ristoranti, bar ed esercizi di pubblico ristoro in genere, uffici e altri luoghi di lavoro. I divieti valgono anche per gli spazi pubblici destinati ad attività ricreative e per i circoli privati nei quali lo statuto lo preveda. I trasgressori rischiano multe da 27,5 a 275 euro, ma le sanzioni raddoppiano se la violazione avviene in presenza di donne incinte o di bambini sotto i 12 anni. Nei pubblici esercizi chi non fa rispettare il divieto e non denuncia il cliente trasgressore rischia sanzioni da 220 a 2200 euro e la sospensione e il ritiro della licenza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)