GIULIANOVA – Vigilia della prima giornata del girone di ritorno. Archiviata la batosta di Napoli – era prevedibile uscire sconfitti dall’impianto di Fuorigrotta – in casa giallorossa si sta preparando la gara al cospetto di una Samb in salute che sarà sospinta dall’entusiasmo e dal calore di almeno 1.500 tifosi al seguito.
I sostenitori giuliesi, anche loro, dovranno tentare di dare un mano agli uomini di Gentilini – a tal proposito la società ha deciso di abbassare i tagliandi delle curve a 3 euro – chiamati a riprendere il discorso con la vittoria terminato a Pesaro (1-0, lo scorso 12 dicembre), ma anche a migliorare lo score casalingo tutt’altro che entusiasmante: la miseria di tre affermazioni su un totale di otto incontri. Tra l’altro contro i rossoblù gli ultimi due precedenti non sono per niente incoraggianti, visto che l’anno passato i marchigiani prevalsero per 3-1, mentre il torneo precedente il Fadini venne espugnato col più classico degli 1 a 0.
Il quint’ultimo posto – ancorché in coabitazione con Chieti e Foggia – obbliga i giallorossi a tentare la carta della vittoria e per farlo occorrerà smuovere la casella dei gol realizzati, appena 10 (tradotto: il peggior attacco del girone insieme alle prime linee di Martina, Chieti e Vis). Buona parte del peso offensivo, in attesa, chissà, di qualche rinforzo, è sulle spalle di Giuseppe Cozzolino, attaccante di San Gennaro Vesuviano che sta facendo molto bene con la maglia del Giulianova (4 reti) e sul quale sono già puntati gli occhi di mezza serie B (il Pescara, secondo radio-mercato, pare essersi già accordato con lo stesso per la prossima stagione). Il centravanti di Gentilini dice: “Meritavamo di più a Napoli, ma i punti per la salvezza dobbiamo conquistarli in casa. Siamo un gruppo umile che pensa solo a fare del suo meglio. Il mercato? Le voci che circolano non mi interessano, al momento voglio cercare di ottenere soddisfazioni importanti con questa maglia, il resto si vedrà in futuro?.
Tornando a questioni meramente tecniche l’unico problema – in ogni caso non di poco conto – che l’allenatore giallorosso dovrà risolvere, è quello relativo alla squalifica di Paolo Agostini, perno del centrocampo abruzzese, 15 presenze nel torneo in corso impreziosite da 3 reti. Al suo posto dovrebbe giocare dal primo minuto Daniele Scartozzi, il talentuoso 22enne della provincia di Teramo (dal gennaio 2004 a Giulianova, via Grosseto) che nell’attuale stagione ha collezionato sette gettoni. Per il resto nessuna novità rispetto all’undici che è sceso in campo al San Paolo l’altro ieri.

Il probabile Giulianova di domani pomeriggio:
(4-4-2) Greco, Del Grosso, Siroti, Tangorra, Del Grosso C., Felci, Scartozzi, Obbedio, Palladini, Cozzolino, Piemontese. A disposizione Carpineta, Valentini, Astarita, Grillo, Di Felice, Trevisan. Allenatore Augusto Gentilini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 345 volte, 1 oggi)