FOGGIA – In un primo momento sembrava si trattasse di esonero, invece lo stesso interessato ha poi prontamente spiegato che è stata una sua decisione. Parliamo di Giuseppe Giannini che, da ieri, non è più l’allenatore del Foggia Calcio, ma non è stato il patron rossonero Giuseppe Coccimiglio ad allontanarlo dalla panchina dauna, bensì una sua scelta. Ha tenuto a puntualizzarlo lo stesso Giannini, il quale ha affermato: “Non potevo più restare. Quando la società mi ha detto che non era possibile dare vita ai piani di rafforzamento della squadra, ho capito che la mia avventura a Foggia non avrebbe più avuto senso. Sarei potuto restare per un campionato tranquillo, certo, ma se le aspettative con questo Foggia erano altre, se si pensava che si poteva accedere ai play off, beh, non potevo rimanere?.
Dopo la gara di domani pomeriggio allo Zaccheria tra i pugliesi e la Reggiana dovrebbe essere reso noto il nome del nuovo allenatore. Candidati principali Stringara, Discepoli e Cavasin.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 217 volte, 1 oggi)