DI DIO 6. Un po’ incerto sul cross che origina il gol di Bedin, si riscatta nella ripresa con una gran parata su tiro ravvicinato di Zecchin.
TACCUCCI 7. La grinta è di casa qui. Annulla Porro e si prodiga in generose progressioni sulla fascia. Grande la sua azione in occasione del secondo gol: corsa di quaranta metri, accentramento, tiro di sinistro. I-n-a-m-o-b-i-l-e!
COLONNELLO 6,5. Il capitano ha suonato la carica dopo il gol di Bedin: con l’orgoglio ha dimostrato ai compagni che “non ci stava?. Essenziale.
AMODIO 6,5. L’uruguagio dalla faccia triste è stato posto in posizione più decentrata rispetto al solito, nel centrocampo a rombo della Samb. Non ha sfigurato mai. Cuore d’oro.
ZANETTI 7. Ha una fascia sul ginocchio malconcio ma è inarrivabile sulle palle aeree. Grandissimo giocatore, probabilmente il miglior difensore avuto dalla Samb…dai tempi di Maccoppi!
CANINI 7. Giovanissimo, vince il duello con l’astro Matteini. Il che è tutto dire. Con Zanetti forma una coppia invidiatissima.
TEDOLDI 6,5. Prova il tiro da lontano in tre occasioni, in una va vicinissimo alla rete. Si sfianca, ma ha il tempo per mettere sulla testa di De Lucia il cross del 3-1.
CIGARINI 7. Posto al centro del campo, disegna sul prato tutte le geometrie ipotizzabili. Grande maturità e senso della posizione, il suo futuro è dove Sacchi preconizzava. Ma adesso…forza Samb.
ALBERTI 6. Il nostro è un voto sulla fiducia, perché oggi si è visto pochino. Negli ultimi due anni ha giocato pochissimo, si deve abituare alle gare professionistiche sapendo che il primo dovere è la grinta. Ha da imparare dai compagni.
BOGLIACINO 7,5. Vederlo giocare fa innamorare. Un centrocampista di questo genere è il sogno di ogni allenatore. Pieno di classe, non tira indietro la gamba e non risparmia il fiato. Geniali anche oggi certe sue giocate. Il rigore è calciato con la freddezza del campione. Mariano facci sognare.
MARTINI 7. Realizza mezzo gol assieme a De Lucia (colpiscono entrambi il pallone del 2-1). Al di là dell’episodio e di alcune realizzazioni sfiorate, oggi ha giocato da perfetta seconda punta, tormentando Tarozzi e Antonaccio con i suoi scatti continui. Inventa l’occasione che poi conduce al rigore per fallo commesso su di lui. Lo vuole il Taranto, è richiesto da altre formazioni di C. Alt!
DE LUCIA 8. Entra e dopo cinquanta secondi impazzisce di gioia (anche se il suo gol è da dividere letteralmente con Martini). Altri dieci e vola in alto a realizzare la doppietta. Sogna Nico, sogna…
DOMINGUEZ n.g. Entra nel finale per riacquistare la confidenza con il campo. Valida alternatia sulla fascia destra.
CORNALI n.g. Qualche sgroppata interessante del ragazzino terribile.
BALLARDINI 7,5. Al di là del gol del vantaggio padovano, oggi si è rivista la Samb aggressiva a cui eravamo abituati. E’ vero, nel primo tempo il gioco non è stato spumeggiante ma la Samb ha concesso solo un tiro ad una squadra che vanta dei nomi da Serie B. Interessante il nuovo assetto del centrocampo, con Cigarini regista basso, Amodio esterno destro, Tedoldi a sinistra e Bogliacino trequartista. Una formula che subirà qualche modifica a Giulianova, quando Leon prenderà il posto di Bogliacino il quale, con ogni probabilità, sarà destinato alla fascia sinistra, a meno che Ballardini non voglia azzardare una nuova difesa a 3, ma la cosa ci sembra difficile dato lo stato di forma di Taccucci e soci. In attacco Ballardini ha scoperto un De Lucia interessantissimo finalizzatore (deve ancora migliorare: ci è sembrato di rivedere Scandurra), mentre Alberti deve migliorare soprattutto in quanto a grinta e determinazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 536 volte, 1 oggi)