SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande entusiasmo a San Benedetto per l’arrivo del fantasista honduregno Julio Cesar Leon, giocatore accolto da circa duecento tifosi che hanno stipato la sala stampa “Sabatino D’Angelo?. Un giocatore che, se confermerà i presupposti iniziali, è in grado di fare la differenza in un campionato come quello di C1.
Leon, sorridente e per nulla imbarazzato di fronte agli applausi dei tifosi, si è presentato in sala stampa con la maglia rossoblù numero dieci. L’acquisto di Leon ha fatto perdere all’avvocato D’Ippolito l’usuale diplomazia a favore della più completa trasparenza sugli obiettivi del campionato: “Lo abbiamo preso per puntare ai play-off?, ha dichiarato il consulente di mercato della Samb, che, dopo aver inseguito Leon anche questa estate, aveva stretto i tempi con il centroamericano tanto che già, prima di Natale, l’accordo poteva dirsi sommariamente concluso.
Per una Samb da play-off, però, occorre per prima cosa battere il fortissimo Padova di Ulivieri, che domani sarà in Riviera. E non è escluso, anzi sono molto probabili, nuovi movimenti di mercato. Da tempo l’attenzione della Samb è concentrata verso l’acquisto di un difensore centrale, tuttavia ci saranno probabilità delle novità sul fronte offensivo, anche se queste potrebbero avvenire nelle ultime ore del calciomercato che chiuderà il 31 gennaio.
Tra i partenti ci potrebbe essere De Rosa (richiesto dal Taranto), Favaro (il giovane è chiuso da Bogliacino e Leon), mentre in caso di arrivo di un attaccante l’operazione potrebbe coinvolgere Vidallè o Martini.
Di seguito riportiamo le dichiarazioni rilasciate da Gabriele Mastellarini, Vincenzo D’Ippolito e Julio Cesar Leon durante la conferenza stampa che abbiamo riportato in diretta.

DIRETTA WEB ORE 17:30 – Circa 200 tifosi sono presenti in Sala Stampa in attesa della presentazione del nuovo acquisto Julio Cesar Leon.
Queste le parole dette dai presenti.
G. Mastellarini: “Per la Samb grazie all’impegno di D’Ippolito annunciamo un giocatore di cui parlano gli almanacchi, con presenze nella nazionale honduregna e in Serie A. Questo giocatore sarà la stella di questa squadra. Speriamo non deluda le attese. Stiamo portando a San Benedetto sia giovani di belle speranze ma anche gente come Gutierrez e Leon che ha calcato categorie superiori. Adesso chiediamo alla piazza di rispondere agli sforzi di D’Ippolito e della società. Domani contro il Padova spero che i tifosi ci consentano di entrare in zona play-off.?
D’Ippolito: “Sono molto contento perché Leon lo conosco da sei anni, per San Benedetto è un acquisto molto importante, continua nella falsariga di quest’anno: dobbiamo divertirci e prendiamo giocatori che fanno divertire. Stiamo aspettando il transfert della Lega di A e di B ma dovrebbe giocare. Con Leon non ci possiamo più nascondere, l’obiettivo cambia per arrivare ai play-off. Per una decina di giorni stiamo apposto – ironizza D’Ippolito – rispetto al calciomercato. Nessun acquisto e nessuna cessione. Leon domani dovrebbe giocare, stiamo aspettando l’arrivo del transfert della Lega di A e , quello di C è già arrivato.?
Leon: “Non mi aspettavo questa attesa ma sono molto contento del mio arrivo. Vengo a San Benedetto con lo spirito giusto. Sono venuto qui grazie a D’Ippolito, a me piacciono le sfide e spero di poter dare il mio contributo. Conoscevo San Benedetto anche se è la prima volta che vengoin questa città. La Serie A è un sogno che piace a tutti raggiungere, ma penso che questa squadra ha la qualità per raggiungere in questo momento i play-off. Nel 2004 non ho avuto la possibilità di mettermi in mostra, spero che riuscirò a farmi valere qui a San Benedetto. Lo scorso anno mi sono trovato benissimo con Cavasin, all’inizio della mia avventura fiorntina poi con Mondonico non è andata benissimo, lo stesso con Cagni a Catanzaro. Sono una persona molto credente le promesse non vanno fatte, adesso posso dire che mi impegnerò al massimo. Ho scelto San Benedetto per il definitivo rilancio. Il mio ruolo preferito è di giocare dietro alle punte, come fantasista. Sì, è vero, ho avuto anche qualche problema familiare ma ultimamente ho avuto modo di giocare alcune partite con la Nazionale honduregna e sono veramente molto carico.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 697 volte, 1 oggi)