SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Julio Cesar Leon è della Samb. La notizia, diffusa nella tarda nottata di ieri, ha scosso piacevolmente l’ambiente rossoblù che, pur se ha accolto piacevolmente l’arrivo di Alberti e Ae Lucia, aspettava impaziente il classico “botto? di Capodanno. Che è arrivato con qualche ora di ritardo, ma non importa.
La trattativa per l’acquisto di Leon è stata condotta da Vincenzo D’Ippolito e Ciccio La Rosa, che si sono recati a Catanzaro (dove Leon giocava) e a Reggio Calabria (la Reggina resta proprietaria del cartellino).
Leon, centrocampista della nazionale dell’Honduras, vanta in Italia un curriculum speso tutto nei prati di Serie A e B: approdato in Italia con la Reggina, conquista la promozione in A nel 2001-02 (29 presenze e due reti), disputa poi venti presenze in Serie A nei due anni successivi (una rete), mentre l’ultimo anno è stato per lui un po’ più avaro di soddisfazioni, avendo realizzato 4 presenze a Firenze dal gennaio scorso e 7 presenze in B con il Catanzaro in questa prima parte della stagione (un gol per lui).
Leon resta comunque un acquisto di altissimo valore: si tratta di un centrocampista offensivo che può essere schierato sia a destra che a sinistra. Per Ballardini l’arrivo di Leon rappresenta una ulteriore prova di maturità, in quanto dovrà far coesistere nel centrocampo rossoblù “a quattro? giocatori come Bogliacino, Amodio, Cigarini, Tedoldi, e lo stesso Leon. Ma queste sono opportunità e non problemi. Leon, ad ogni modo, è giunto alla Samb con la formula del prestito.
Le prime dichiarazioni di “Rambo de Leon? (è il suo nome di “battaglia?) come neo-tesserato rossoblù sono state le seguenti: ” Sono contento di venire alla Samb perchè trovo un ambiente che so essere molto passionale, i tifosi li conosco attraverso i racconti dei miei amici. La società mi ha voluto fortemente, ero già sul punto di venire in estate. Qui alla Samb voglio dimenticare le amarezze dell’ultimo anno fra la Fiorentina e il Catanzaro. Ho scelto la Samb per ritornare ai grandi livelli che mi hanno dato la possibilità di mettermi in mostra in tutto il mondo con la maglia della mia nazionale e con quella della Reggina in serie A. Ho raggiunto l’accordo perchè l’avv. d’Ippolito è stato convincente, alla mia nuova squadra dico che sono pronto a sacrificarmi, l’importante è portare avanti il progetto importante che mi hanno spiegato. Anche se influenzato domani sarò a San Benedetto del tronto e non vedo l’ora di conoscere i miei nuovi compagni di squadra, il mister Ballardini e i tifosi”.
L’avvocato D’Ippolito nella serata di ieri ha depositato la documentazione in Lega per ottenere il transfer del giocatore Honduregno, che era richiesto da numerose formazioni di Serie B. Un bel colpo.
In questo momento la Samb sta attendendo la risposta della Lega per sapere se Leon potrà essere impiegato già contro il Padova, poiché la documentazione è stata inviata prima della mezzanotte.
MASTELLARINI. Il presidente rossoblù Umberto Mastellarini, che ieri si trovava in vacanza in Trentino, ha commentato molto favorevolmente l’acquisto di Leon: “Lo avevamo seguito anche questa estate quando poi andò al Catanzaro. D’Ippolito lo stima molto e ho dato il mio assenso all’operazione senza chiederne neanche i dettagli. Spero che i tifosi rispondano in massa già contro il Padova.”
CALCIOMERCATO. Il nuovo Taranto Sport di Luigi Blasi sta cercando di portare alla salvezza la gloriosa squadra pugliese: tra i giocatori richiesti ci sono Antonio De Rosa, che però ha declinato l’offerta del Taranto, e anche il bomberino Marco Martini. Operazione difficile, anche se, ricordiamolo, il calciomercato è solo all’inizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 605 volte, 1 oggi)