SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fine anno, è tempo di bilanci. “Un anno difficile – dichiara il sindaco con delega all’urbanistica, Domenico Martinelli, aggiungendo che la definizione appare scontata – tengo però a precisare che siamo in linea con le promesse fatte ai cittadini nel 2001: non abbiamo aumentato la pressione fiscale ed eroghiamo servizi ai cittadini rispondenti alle loro esigenze. D’accordo coi partiti, terminate le feste riprenderemo la discussione del piano regolatore, di cui tutti vogliono iniziare a ragionare?. Motivo d’orgoglio del sindaco anche la riduzione dell’indebitamento e dei contenziosi legali del comune, ereditati dall’amministrazione precedente. Secondo Martinelli, le opere pubbliche compiute sono sotto gli occhi di tutti i cittadini ed il 2005 sarà l’anno in cui si raccoglieranno i frutti. Il lungomare, la risoluzione della questione Sambenedettese calcio, il piano spiaggia, la nuova università d’economia, sono successi di quest’anno. Augurando un 2005 più sereno a tutte le famiglie sambenedettesi e ricordando le vittime del maremoto nell’Oceano Indiano, Martinelli promette maggiore attenzione verso i problemi più vicini ai cittadini, come il rifacimento di marciapiedi, strade e fognature. “Confermata la manifestazione di Miss Italia a San Benedetto per l’anno venturo?, conclude.
Il vicesindaco e assessore alle politiche sociali, Pasqualino Piunti, avallando quanto detto da Martinelli, ricorda che quest’amministrazione ha preso in considerazione, contrariamente a quanto fatto in precedenza, due simboli della città: Via Marradi (comunemente nota come “via dei leoni?) e il molo sud. Tra quanto realizzato dall’assessorato ricordiamo: la ristrutturazione della casa colonica, l’ampliamento del centro diurno?Arcobaleno?, i 1182 nuovi loculi (più sedici cappelle) del cimitero e l’aumento del contributo a favore delle famiglie bisognose.
L’assessore al commercio, pesca e attività produttive, nonché, per gran parte del 2004, alla sicurezza, Marco Lorenzetti, ricorda i quasi tre milioni d’euro di fondi stanziati, anche grazie all’intervento del senatore dell’UDC Ciccanti. “Abbiamo avviato un piano di marketing commerciale, istituito i carabinieri e poliziotti di quartiere, acquistato un’unità mobile d’emergenza dei vigili, dirottato tremila TIR che passavano sul lungomare e organizzato un grande evento per l’azione cattolica?, ricorda Lorenzetti.
Pierluigi Tassotti, assessore allo sport da pochi mesi in giunta, ha sottolineato come nel 2005 entreranno in funzione ben quattro nuovi impianti sportivi e che continuerà l’azione per cercare di mettere in regola tutti gli altri impianti della città. “Il Ballarin e la piscina comunale – commenta Tassotti – sono strutture sulle quali è necessario un intervento radicale, con l’assessore Poli e il dirigente Polidori c’incontreremo presto per stabilire le priorità per san Benedetto. Tra queste sicuramente il pattinaggio, per non lasciarci sfuggire l’opportunità di ospitare nel 2007 un campionato europeo. Per il campo sportivo Ciarrocchi, nel bilancio 2005 sono già stati stanziati i fondi per il nuovo manto sintetico dell’impianto utilizzato dalla seconda squadra della città per importanza. Sarà altresì utilizzato dalla Samb calcio e stiamo verificando l’opportunità d’ospitare lo Steaua di Bucarest per circa quindici giorni?. Tassotti spera di poter organizzare presto alcuni congressi, impiantistica e medicina sportiva i temi degli eventi.
Polemico l’assessore all’ambiente, Ruggero Latini, che volendo sottolineare l’istituzione della riserva naturale della Sentina, ha ricordato che è un successo ottenuto grazie alla cooperazione tra le parti (Regione, Provincia e comuni interessati), non solo di un partito politico, alludendo ai Verdi e ai cartelloni di propaganda recentemente apparsi in città. Si dichiara soddisfatto dello spostamento delle palme sul lungomare, del rifacimento del giardino dell’ex-Gil, della riqualificazione di Via Fiscaletti, del nuovo asfalto fonoassorbente della statale, dello studio compiuto sugli insetti e che San Benedetto del Tronto abbia riacquistato la bandiera blu.
L’assessore al bilancio Luca Vignoli, snocciola dati: “Gli investimenti nel 2004 sono stati 8.500.000 euro, dall’inizio del mandato ammontano a 25.000.000 euro. L’indebitamento, sempre dal 2001, è sceso da 33.000.000 euro a 28.000.000 euro: possiamo quindi serenamente valutare la possibilità d’accendere un mutuo per il lungomare?.
Lunghissimo l’elenco delle opere realizzate nel 2004 ricordate dall’assessore ai lavori pubblici Giovanni Poli. Oltre quelle inevitabilmente nominate dai colleghi di giunta, Poli ha voluto rimarcare l’impegno profuso per il teatro Concordia, per l’ampliamento dello stadio “Riviera delle palme?, per il completamento della scuola del Paese alto e la messa a norma delle altre strutture scolastiche. Sistemazione fognaria di Piazza S. Giovanni Battista e Via Voltattorni, avvio del project financing del Palacongressi, costruzione seconda rotatoria in Viale dello Sport, partenza nuovo bando per la scuola media “M. Curzi? e riqualificazione di Via XX Settembre, i “buoni propositi? per il 2005.
Assenti giustificati l’assessore al turismo e alla cultura Bruno Gabrielli e l’assessore all’istruzione Antonio Felicetti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 881 volte, 1 oggi)