GROTTAMMARE: Di Clemente, Cocciardo, Marcantoni, Del Moro, Moro, Traini(52’ Gasparoni), Potacqui (77’ Coccia), Marcucci, Pazzi, Bollettini(88’ Oddi), De Reggi. A disposizione: Baggio, Nigro, Oddi, Deogratias, Coccia, Gasparoni, Binari. All. Izzotti.
RICCIONE: Pruccoli, Malavenda, Cortini, Bellocchi, Cola, Rizzi(60’ Bendoni), Damato, Fofo, Protti(60’ Rambaldi), Grillo, Castorina. A disposizione: Mancini, Freschi, Rosso, Nanni, Bendoni, Melchiorri, Rambaldi. All. Rossi.
Arbitro: Spinelli di Roma; spettatori circa 150; angoli 2 – 5.
1’ Subito un’opportunità per il Riccione: un colpo di testa di Castorino su cross di Bellocchi, ma la palla finisce sulla base del palo. 6’ Marcucci lancia Bollettini, ma questi viene atterrato dal portiere al limite dell’area di rigore. 14’ Damato la passa a Rizzi, che taglia tutta l’area piccola del Grottammare con un assist pericolosissimo a porta vuota, ma nessun giocatore ospite riesce a sfruttare l’occasione. 19’ Gran tiro di esterno di Marcucci, che impegna Pruccoli a tuffarsi per respingere. 19’ Goal del Grottammare: cross dalla destra di Potacqui per la testa di Pazzi, che dal fondo la mette al centro dell’area piccola avversaria, dove Bollettini si tuffa e segna di testa. 26’ Tiro di Bellocchi, alto sopra la traversa. 31’ Cross di Castorini e tiro al volo di Damato, che finisce di poco al lato del palo. 39’ Il Grottammare sfiora il raddoppio con un tiro di Pazzi, che riceve da Marcucci e impegna il portiere a tuffarsi, mettendo la palla in angolo. Per i 40 minuti successivi la partita viene giocata quasi esclusivamente a centrocampo, senza alcuna azione davvero pericolosa da parte delle due squadre. Il Grottammare gestisce bene il vantaggio, anche se gli ospiti riescono ad avere la meglio per il possesso di palla. E’ solo all’80’ che un tiro di Fofo, servito da Rambaldi al limite dell’area biancoceleste, fa temere il peggio alla squadra di casa, le cui paure però finiscono di pochissimo sopra la traversa insieme alla palla. Dopo due pareggi consecutivi infatti, i ragazzi di Izzotti cercano la vittoria con tutte le forze. Gli ospiti però non sono da meno: Castorina all’88’ impegna il sempre attento Di Clemente, che per salvare il risultato deve tuffarsi e mettere la palla in angolo. 88’ Mischia in area del Grottammare dopo un corner a favore del Riccione, ma Di Clemente mette fine alle tensioni bloccando un pericoloso pallone alto.
Izzotti: “Posso solo dire questo: abbiamo colto l’attimo!
Aniello:?Abbiamo giocato contro una squadra che fa del possesso di palla il suo punto forte. Tecnicamente molto bravi. Per quanto riguarda noi, abbiamo giocato un grande primo tempo mentre nel secondo abbiamo concesso molto agli avversari, pur mantenendo la calma per tutta la durata della partita. Bollettini è il nostro orgoglio, un grande elemento positivo della squadra. Ogni volta che scende in campo si dimostra presente e regala il meglio, dimostrando di essere cresciuto molto in questa prima metà del campionato.
Per quanto riguarda i play off direi che è meglio non parlarne ancora. Intanto pensiamo a salvarci, poi quello che verrà sarà da vedere. Il calcio è fatto di episodi, a volte favorevoli e a volte no, ma la cosa certa è che nella squadra si è creato l’amalgama giusto. E’ grazie a tanti elementi positivi come la conoscenza del mister da parte dei ragazzi e l’impegno costante di ognuno che la nostra è diventata una vera squadra.?
Il presidente Pignotti : “Sicuramente la squadra si sta esprimendo al meglio. Le ultime due partite ci hanno penalizzato, ma il calcio è fatto di episodi. Dobbiamo raggiungere la salvezza il prima possibile, questo è il nostro obiettivo. La nostra squadra è un ottimo gruppo, possiamo giocarcela alla pari con tutti.
Devo dire che la prima parte del 2004 è stata deludente e amareggiante, ma poi la fase estiva ha portato alla riflessione e ad una programmazione diversa, che adesso ci sta dando ragione delle nostre azioni. Questa che stiamo vivendo adesso è senza dubbio la fase migliore. Spero che nel 2005 la società rimanga coesa in tutte le sue componenti. Inoltre mi aspetto di più dalla mia città. Faccio gli auguri di buon natale a tutti, ricordando che il calcio è prima di tutto uno sport, quindi dobbiamo guardare agli avvenimenti con la giusta filosofia. Bisogna anche pensare meno agli interessi e guardare di più agli obiettivi sportivi e sociali. Per quanto mi riguarda, poterò avanti questi ultimi obiettivi sempre.
PAOLO DAMIANI
Il parere dell’esperto
Una vittoria meritata ma molto sofferta perchè anche il Riccione ha avuto le sue buone occasioni per pareggiare. Un Riccione galvanizzato dalle ultime notizie che fanno aumentare notevolmente le sue ambizioni: pare che Zaccheroni con un gruppo di industriali modenesi stia per rilevare la società romagnola. Un successo che premia la maturità di tutta la squadra ed in primis quella del tecnico Izzotti che sta attraversando il periodo migliore della sua carriera in previsione di svolte future più che positive. Merito anche della società che negli ultimi tempi ha ritrovato quella giusta armonia e serenità che gli aveva permesso i successi degli ultimi anni. Pazzi chiude l’anno con il bottino di nove gol che sono preludio di ottimismo per il girone di ritorno.
Quindi anche quest’anno gli sportivi grottammare passeranno un Natale felice in attesa della ripresa del torneo che vedrà il Russi al Comunale. Un Russi che ha un cammino stranissimo, vince molto fuori e perde molto in casa. Quindi un avversario temibile fuori le proprie mura.
Auguri a tutti i nostri lettori ed ai grottammaresi in particolare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 468 volte, 1 oggi)