DI DIO 5,5: fa quello che può sul primo gol. Ha qualche responsabilità sul raddoppio ritardando l’uscita e Cardascio può prendere la mira.
CANINI 6: Ballardini lo inventa terzino per schierare Femiano al centro, dopo il 2 a 0 torna ad occupare la sua posizione ma ormai la frittata era fatta.
COLNNELLO 6: dà una mano come può ai compagni di reparto ma dopo non può fare altro che far salvare la faccia alla Samb.
AMODIO 7: è l’unico a non perdere lucidità quando la Samb affonda. Corre anche per i compagni e non rinuncia mai ad impostare le ripartenze.
ZANETTI 5,5: si coordina male con Femiano e dalle loro incomprensioni nascono le occasioni da gol dei locali.
FEMIANO 5: schierato al centro, smontando al coppia di ferro Canini-Zanetti, non si conferma all’altezza delle aspettative.
TEDOLDI 5. rimane in campo un’ora senza mai entrare in aprtita.
BOGLIACINO 5,5: sostituisce Cigarini a fianco diAmodio ma, schierato in psoizione arretrata non si esprime ai soliti livelli. Subisce il raddoppio sistematico di marcatura e non riesce a ritagliarsi spazi utile per le giocate offensive.
VIDALLE’ 5,5: rimane in campo solo 45’. Ha poche occasioni epr rendersi periocoloso, ma stavolt a non è colpa sua se laSamb stenta ad impostare un efficace manovra offensiva.
GUTIERREZ 4: una volta al centro una volta sulle fasce dell’attacco, va in confusione e finisce per farsi espellere per somma di ammonizioni spegnendo le residue speranze di recupero.
MARTINI 5 non è mai pericoloso ma non era, dopo il 2-0, una gara adatta a lui.

FAVARO 5: entra nella ripresa per dare spessore alle offensive ma ormai la gara era compromessa.
CHIURATO 5: prende il pOSto di Vidallè ma non tira mai in porta.
CORNALI 6,5: è la sorpresa più piacevole. Schierato da ala si propone tre volte sulla fascia arrivando al tiro. E’ l’uomo più pericoloso

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 623 volte, 1 oggi)