SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’opposizione compatta risponde alle recenti dichiarazione del sindaco. Gli undici consiglieri di minoranza usciti dalle elezioni politiche, più Vincenzo Rosini della Lega Nord e Giovanni Chiarini del gruppo misto, colgono l’occasione per attaccare Martinelli.
“Il livello della polemica politica ha raggiunto punte mai toccate – dichiara Giovanni Gaspari – Martinelli sta danneggiando il comune come istituzione. Quanto detto alcuni giorni fa sull’opposizione è grave, ancor più grave quello che leggiamo oggi. Il sindaco vuol far apparire la politica come un’opportunità di scambio, ma così non è: è passione, impegno e progettualità. L’opposizione, nonostante varie siano le idee politiche delle persone che la compongono, ritiene che questa sia la politica, non un modo per distribuire poltrone?. Sulla soppressione della commissione edilizia, punto prima ritirato dal sindaco stesso nell’ordine del giorno e poi riproposto, Gaspari ha le idee chiare: “Siamo d’accordo sulla soppressione, ma siamo allo stesso modo certi che non la discuteremo. La stessa maggioranza farà ritirare al sindaco il punto in questione ed egli, ne siamo sicuri, ubbidirà?.
Andrea Manfroni, presidente de La Margherita, vuole fare chiarezza sulle recenti polemiche sorte intorno al suo partito: “Siamo forza d’opposizione, non di maggioranza. Per questo cercheremo di mandare a casa quest’amministrazione. Se in un primo momento avevamo mantenuto il numero legale, vedendo che un consigliere della maggioranza (Baiocchi, ndr) per motivi politici non voleva sedersi in aula, abbiamo ripreso il ruolo che ci compete uscendo dall’emiciclo?.
Il consigliere comunale della Lega Nord, Vincenzo Rosini, sottolinea che il confronto è alla pari: 15 consiglieri contro 15. “Con i suoi comportamenti, Martinelli s’è messo in difficoltà da solo. Probabilmente si riaprirà il calciomercato e tenterà di “comprare? qualche consigliere. Benché d’accordo concettualmente con la soppressione della commissione edilizia, ritengo che in questo momento sia sbagliata: sarebbe troppo pericoloso lasciare tutti i poteri nelle mani del sindaco. Martinelli se la prende con Baiocchi, nonostante l’abbia favorito, solo con il suo voto infatti s’è potuto procedere al cambiamento della variante di destinazione necessaria per la nuova clinica Stella Maris?.
Il coordinatore comunale dei Verdi, Paolo Canducci, invita l’opposizione a preparare concretamente un programma politico per contrastare il centro destra e si augura, invitando tra le righe a farlo, che Rosini possa correre alle prossime amministrative con questo gruppo politico.
Giovanni Chiarini, gruppo misto: “Quando il sindaco ha dichiarato che alcuni hanno richiesto poltrone, di certo non si riferiva a me. Piuttosto mi sembra che coloro che lo hanno fatto, neanche troppo velatamente, sono ancora in maggioranza. Chi ha chiesto ha ricevuto. Sulle polemiche recenti riguardanti il consiglio comunale non posso che concordare con gli altri: è la maggioranza che deve fare in modo che il numero legale ci sia, non certo l’opposizione?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 481 volte, 1 oggi)