CUPRA MARITTIMA – Torniamo ad occuparci della nuova ala del cimitero comunale di Cupra, perché i lavori, anche se in fase avanzata, non sono ancora stati completati. Sono state messe le pietre ai loculi, posizionata una grande croce al centro di un’ideale piazza davanti all’ingresso, ma sono presenti ancora gli operai con l’attrezzatura e tutta l’area è recintata e, ovviamente, chiusa al pubblico.
Fatto il punto della situazione bisogna fare ora il punto della questione.
La costruzione di una nuova ala del civico cimitero è stata decisa dalla precedente amministrazione del Sindaco Torquati (riconfermata a Giugno) per sopperire alla carenza di loculi, infatti nelle vecchie ali risultavano tutti venduti, creando il singolare fenomeno del loculo in prestito.
Il comune per finanziare, in parte, la costruzione del nuovo cimitero procedette alla vendita dei nuovi loculi, con un costo diverso a seconda della posizione dello stesso (prima fila, seconda fila, etc.), facendo versare il 50% della somma al momento della stipula del contratto, il 25% a maggio 2002 e il restante 25% a lavori ultimati.
Ora questo è il punto della questione: il saldo è stato versato a Maggio 2004 e il 30 Maggio la nuova ala è stata inaugurata ed è stata consacrata dal vescovo.
Sono passati sei mesi dall’inaugurazione ufficiale, il Sindaco Torquati e la sua amministrazione sono stati rieletti, ma i lavori non sono ancora stati completati, non c’è stato ancora, ovviamente, il collaudo e le varie messe a norma e non si ha un’idea chiara di quando sarà disponibile il nuovo cimitero, si parla di gennaio, ma naturalmente non si può avere la certezza di nulla.
L’unica cosa certa è che i cittadini hanno già pagato interamente per un’opera ancora incompleta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 895 volte, 1 oggi)