Mastellarini Umberto: sapevo che sarebbe stata una partita difficile, anche se non potevo immaginare che il Sora rinunciasse completamente a giocare. I laziali sono venuti qui per strappare un punticino e giocare su di un campo molto pesante, contro un avversario che pensa solo a difendersi non è facile per nessuno. Avremmo potuto fare 2, 3 gol nel primo tempo, poi nella ripresa sono calate le forze e pur dando il massimo, non siamo riusciti a superare le barricate organizzate da Capuano. Non posso lamentarmi con nessuno, se non con la sorte. Sono del parere che nelle ultime partite abbiamo perso 4 punti per colpa della sfortuna. Speriamo di recuperare qualcosa domenica, anche se l’ultima posizione del Martina non ci inganna: sarà una battaglia.
Spadavecchia: tutta la squadra è stata perfetta e ci è mancato solo il gol. Gli ospiti schieravano 11 giocatori in fase difensiva e purtroppo, nonostante molte buone occasioni, non siamo andati oltre il pareggio. Il rammarico è grande, ma non possiamo rimproverarci nulla. Abbiamo dato il massimo e siamo ancora ad un passo dai play off.
Campo:siamo consapevoli che il Sora non abbia espresso del buon calcio, ma dopo la penalizzazione e la sconfitta di mercoledì scorso in casa, dovevamo per forza reagire con un risultato positivo. Insomma l’unica cosa che contava era fare risultato e ci riteniamo soddisfatti. Il mister ha detto che potevamo anche ottenere qualcosa di più? Io mi accontento.
Taccucci: abbiamo dato il massimo. Purtroppo non siamo riusciti a ripetere il gran primo tempo perché venivamo da tre gare molto tirate, giocate tutte su terreni al limite della praticabilità. C’è mancata un po’ di cattiveria là davanti, perché son convinto che se fossimo riusciti a segnare almeno un gol, loro si sarebbero “sciolti?! Domenica rincontriamo mister Trillini. Lo stimo perché è una brava persona, ma sarà una partita come le altre.
Luciani: potevo realizzare il gol del Sora, nell’unica azione pericolosa che siamo riusciti ad imbastire, ma è stato bravo Zanetti a levare la palla da sotto l’incrocio. Se fossimo andati in vantaggio sarebbe stata tutta un’altra partita ma, molto onestamente, oggi dobbiamo ringraziare la fortuna. Di solito giochiamo meglio e raccogliamo meno.
Colonnello: quando certe partite si mettono come quella di oggi, può anche finire peggio. Per questo motivo mi accontento del pareggio e inizio a pensare già Martina. Siamo una squadra molto tecnica e giocare su un pantano come quello di oggi ci penalizza molto. Mi è capitato di sentire qualche fischio quando la squadra non riusciva a concludere alcune manovre e mi piacerebbe invitare i contestatori a fare una passeggiata sul terreno del Riviera per vedere se riescono a rimanere in piedi! Ci alleniamo tutte le settimane anche sul cemento e questa situazione non ci favorisce. La Samb ha paura di tirare in porta? No, non credo, siamo stati solo sfortunati.
Mastella
Mastellarini Gabriele: La Società è soddisfatta per quello che stanno facendo i ragazzi. Bogliacino da serie superiore? Bogliacino ha giocato bene anche se è stato penalizzato dal terreno di gioco. Se nel primo tempo la Samb realizzava tre reti nessuno avrebbe avuto niente da dire, ed ora eravamo qui a commentare una vittoria.
Morleo: Punto più che buono per noi, che venivamo da una sconfitta subita in casa .Non è facile però fare punti su questo campo contro una squadra forte come la Samb, anche se oggi le due formazioni sono state penalizzate dal terreno di gioco in pessime condizioni. L’atteggiamento tattico del Sora è stato dettato dalle due ultime sconfitte . Oggi non potevamo perdere.
Ferraresi: Non è questo il vero Sora. Avevamo bisogno di punti e per questo la partita è stata impostata in questo modo. La Samb meritava di vincere per quello che ha fatto, per le occasioni che ha creato . Nel finale gli poteva succedere quello che è accaduto a noi Mercoledì contro il Benevento. Meritavamo di vincere e poi un episodio ci ha condannato . Ho visto una buona squadra, bene impostata , con due centrali di centrocampo molto forti…..peccato perché mi sarebbe piaciuto giocare nella Samb.
Cigarini: difficile giocare al calcio quando si ha di fronte una squadra che si chiude in quel modo, come ha fatto oggi il Sora. Noi sicuramente abbiamo risentito delle tre partite in una settimana, nella ripresa siamo un po’ calati. Con la Spal in casa abbiamo tirato fino alla fine, a Lanciano, contro una buona squadra e su un campo pesante , ci siamo impegnati allo stremo per portare a casa una vittoria. Non sempre è facile, arrivati al limite dell’area avversaria trovare il coraggio di tirare. Molti non hanno questo coraggio e passano la palla al proprio compagno. Anche oggi ho avuto una buona palla in area, ma mentre stavo per calciare a botta sicura, la sfera ha subito una piccola deviazione e non l’ho colpita perfettamente. Peccato per domenica prossima che non potò giocare perché squalificato. Oggi ho rimediato un’ammonizione dall’arbitro perché ho allontanato la palla.
Vidallé: Oggi abbiamo speso molto nel primo tempo, creato molte occasioni da gol. Comunque sono molto amareggiato per quello che è successo, non parlo della sostituzione, ma per una serie di cose. Un vostro collega mi ha detto che mi hanno fischiato al momento della sostituzione. Io non ho sentito i fischi, ricordo solo gli applausi della curva. Per me contano solo quelli . E’ vero che puntiamo alla salvezza , però ora siamo lì, perché non provarci?
Femiano: noi siamo un gruppo molto affiatato, e quando il mister ci chiede di scendere in campo cerchiamo sempre di dare il massimo. Oggi abbiamo corso solo un pericolo, quando io ho sbagliato un rinvio e Luciani ha calciato in rete a colpo sicuro. Ci abbiamo provato in tutti i modi a segnare, ma il Sora si è chiuso in difesa, e non c’ è stata partita.
Bogliacino: Nel primo tempo abbiamo giocato una buona partita , creato molte occasioni, ma l’ultimo tiro , quello decisivo lo abbiamo sbagliato. Nella ripresa siamo calati, ma giocare tre partite in otto giorni stanca tutti, negli ultimi venti minuti eravamo molto stanchi. Domenica a Martina ci giochiamo la partita come facciamo sempre. Oggi abbiamo conquistato un punto che è sempre buono per raggiungere la salvezza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 542 volte, 1 oggi)