CASTORANO (ASCOLI PICENO) – Corsi d’acquaticità neonatale è questa l’ultima novità del centro sportivo Flipper Acquasport presso l’impianto di San Silvestro di Castorano l’unico impianto natatorio del territorio adeguato allo svolgimento di questa tipologia di corsi, perché il solo dotato d’impianti tecnologici ed avanzati in grado d’innalzare la temperatura dell’acqua in vasca in pochissimi minuti. L’acquaticità neonatale rappresenta un indubbia novità per il nostro territorio mentre ha cominciato da poco a prendere piede al nord dell’Italia dopo i successi nei paesi Nordeuropei.
“Si tratta di un corso – ha spiegato il professor Emilio Juliani, uno dei dirigenti del Centro sportivo – per bambini dai zero ai tre anni e per i loro genitori, che hanno voglia di divertirsi insieme. L’attività in acqua parte dal presupposto che il bambino ha trascorso i suoi primi nove mesi di vita all’interno del liquido e questo permette di nascere con una buon’acquaticità, quindi in modo del tutto naturale il bambino riesce a stare a galla ed a spostarsi autonomamente e volontariamente senza che nessuno glielo insegni, così come riesce a gattonare e camminare?.
“I bambini – ha proseguito nell’illustrazione Juliani – non sono infastiditi, anzi è gradevole il contatto con l’acqua in quanto ritrovano un ambiente che li ha accolti e cullati durante tutta la gestazione. L’acquaticità neonatale è un attività strutturata con esercizi facili e graduali, ma nello stesso tempo rispetta sia i tempi che le esigenze dei bambini in modo tale che possano avere continue occasioni di sperimentazione e di crescita?.
“Quello che si propone – ha illustrato ancora Juliani – non è imparare al bimbo le tecniche del nuoto ma favorire con l’aiuto del genitore il suo sviluppo psico-fisico nel modo più armonioso possibile. Insieme a quest’esperienza viene unito non solo l’aspetto ludico, che è la principale attività del bambino nei primi anni di vita ed attraverso il quale matura gli aspetti della sua crescita, ma si darà anche ai genitori la possibilità di trascorrere momenti divertenti, rilassanti, riscoprendo il piacere d’interaggire e comunicare con il proprio bambino?.
“L’ambiente stimolante – ha concluso il dirigente del Centro sportivo -, in termini d’esperienze motorie, cognitive e relazionali, offrirà al bambino le basi di riferimento su cui poggeranno gli apprendimenti futuri e più ampia sarà la base e maggiori saranno le possibilità per il bambino di realizzarsi e di avere successo nella vita?.
I corsi saranno tenuti da un istruttrice qualificata quale Sonia Luzio attualmente laureanda in Terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva con tesi in corso presso la facoltà di medicina e chirurgia di Tor Vergata Roma.
Inoltre per il Centro sportivo Flipper Acquasport c’è da registrare il successo registrato dall’accordo con le Amministrazioni comunali di Colli del Tronto ed Offida per lo svolgimento di corsi di Acquagym per la terza età. Ai corsi attualmente prendono parte oltre 30 ultrasessantenni, un risultato quasi eclatante per una realtà come la nostra, il cui merito va tutto all’istruttore Nemesio Cortese, il capofila degli istruttori David Galasso ed Antonella Guidi.
Francesco Petrelli – Mail petrelli.fr@tiscali.it – Cell. 333.5413490

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.135 volte, 1 oggi)