SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Sangiorgese vince e rosicchia due punti alla capolista Cuprense nella corsa al titolo finale. Ora sono cinque i punti che distaccano le due squadre. La formazione del tecnico Clerici, condizionata da un terreno di gioco pesante, impatta 1-1 con la Ripa. Senza Lucidi e Perozzi perché squalificati, è Cannellini ad aprire le marcature ma venti minuti più tardi il risultato viene riportato in parità.
È Lucci a frenare l’euforia dei gialloblù. La Ripa, così, riagguanta la gara e sfiora il successo prima con un pallonetto clamorosamente spedito alto sopra la traversa dal bomber Alessandro Nannuzzi poi con un legno colpito da Fiorino.
È buio in casa del Centobuchi. La squadra di Marocchi nel derby con la Jrvs Ascoli si impantana in un 1-1 sostanzialmente giusto. In svantaggio per tutto il primo tempo, è De Angelis a riaddrizzare le sorti dell’incontro con una conclusione dalla distanza.
I ragazzi di Izzotti vincono 2-1 con la Sangiustese, scivolata al quarto posto. Il Grottammare può gioire per questo successo che gli permette di scalare di una posizione la classifica, da ottavi a settimi.
Né il terreno pesante, né il terreno scivoloso hanno impedito al Porto d’Ascoli di battere 1-0 il Monticelli. La rete realizzata da Giovanni Palanca, al suo primo gol in questa stagione e con la maglia bianco celeste, regala una vittoria fondamentale alla formazione di Grilli ai fini della classifica.
L’Acquaviva non regge il confronto con l’Offida. Il 2-1 finale punisce la squadra di Travaglini (ieri non era in panchina per squalifica) che a tre minuti dal termine segna il gol della bandiera con Palanca. Mercoledì 8 dicembre è in programma il recupero con la Castoranese, gara rinviata per impraticabilità di campo il 14 novembre scorso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 216 volte, 1 oggi)