SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Occasione persa per la Tecno-Radio Azzurra Riviera delle Palme C/5 che, nello scontro salvezza contro la BEM Pesaro, non va oltre un pareggio che deve far riflettere. I ragazzi di mister Aureli hanno mostrato degli evidenti limiti atletici frutto, probabilmente, dello scarso tempo dedicato agli allenamenti per dare spazio, infrasettimanalmente, alla Coppa Italia (nella quale “Final Four?, la settimana prossima, i rossoblu saranno protagonisti).
Ebbene sì…nel calcio a 5, così come nel calcio, puoi essere molto più forte tecnicamente degli avversari…ma se non corri, il divario diventa inesistente. La riprova: l’inizio esaltante della Riviera che dopo pochi minuti di gioco si trovava sul doppio vantaggio con reti di Leonardo Grossi e di Spina, autore di una bella prestazione. Dopo di che, man mano che ci si avvicinava verso la fine della prima frazione di gioco, le forze dei sambenedettesi calavano e veniva fuori la formazione pesarese che ribaltava la situazione. Ci pensava ancora “Jepsonetto? Spina ad addrizzare le sorti del match con un preciso tiro.
Nella ripresa stessa solfa: partenza buona dei padroni di casa che sfioravano più volte il vantaggio ma che, verso lo scadere, capitolavano nel più classico dei contropiedi. I rossoblu, in forcing, riuscivano ad impattare con Camela e sfioravano ancora la vittoria (ennesimo palo, questa volta di Pallotta).
Alla fine un pareggio tutto sommato giusto anche se macchiato (oramai è una costante) da gravi errori arbitrali che ultimamente sembrano ricadere solo sulla testa dei sambenedettesi: emblematico il (giusto) rovesciamento di una decisione arbitrale di uno delle due giacchette nere a favore dei sambenedettesi…peccato che colui che aveva invertito la rimessa aveva bloccato un giocatore rossoblu solo davanti alla porta…(sarebbe potuto essere il 5-4 a favore della Riviera ed invece si è dovuto ripartire dal fondo…).
Venerdì prossimo la Tecno – Radio Azzurra farà visita al fanalino di coda Acli Ascoli per un match fra due formazioni con l’acqua alla gola.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 396 volte, 1 oggi)