Per circa 80 minuti la voglia di fare il quinto risultato positivo consecutivo ha confuso le idee agli avversari odierni che, non sapendo se attaccare o difendersi, hanno fatto il gioco della Samb, oggi particolarmente evanescente in fase offensiva. Sia Gutierrez che Vidallè non sono stati incisivi ma anche poco affiatati. Raramente si sono scambiati il pallone. Potrebbe essere stata la pecca che ha condizionato l’intera gara perchè gli altri due reparti non si sono comportati male anzi. Amodio ha giocato da fenomeno, Cigarini se l’è cavata, Bogliacino ha avuto le solite sue grandi giocate compresa quella che ha portato al gol decisivo. Un problema comunque che dovrà risolvere il bravissimo mister rossoblù che oggi ha addebitato la prova un po’ scadente al terreno pesante. Sicuramente è così e attendiamo al riprova sui campi leggeri nel momento decisivo cioè a primavera. Per adesso siamo tutti più che soddisfatti per il gioco e per i punti che abbiamo in classifica. Si rigioca fra tre giorni nel turno infrasettimanale. La Samb va a Lanciano ad affrontare una squadra che ci sta davanti e con un gioco collaudatissimo. In più ha il ‘nostro’ Soncin che oggi ha fatto una doppietta e che sarebbe felicissimo di tornare a giocare con noi. Non può dirlo ora pubblicamente ma è così. Sarà una gara durissima come ha già detto Ballardini ma un risultato positivo proietterebbe la Samb verso una diversa considerazione e in modo abbastanza stabile. Conforta che i rossoblù finora non hanno subito nessun avversario e non è poco.

Giudizio arbitro
Un buon arbitro con un pregio (o difetto) particolare: applica alla lettera la regola del vantaggio, concretizzato o no. In una sola occasione la sua decisione appare dubbia. Recupero troppo lungo… per noi ma forse i minuti erano quelli giusti. Per via dei fumogeni ma anche di una bandierina del guardalinee rotta.

Giudizio avversario
Ha fatto secondo noi, un grave errore: ha iniziato subito a perdere tempo puntando al pareggio pur tenendo per diverso tempo il pallino del gioco. Probabilmente non è stata molto pericolosa perchè non aveva le idee chiare. Ha pagato ‘giustamente’ con una sconfitta che si è meritata principlamente per l’atteggiamento esageratamente ostruzionistico. Fosse stata la mia squadra stasera sarei arrabbiatissimo.
NAZZARENO PEROTTI

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 399 volte, 1 oggi)