SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’ottava edizione della festa tricolore, evento proposto da Alleanza Nazionale dal 1996, si avvale della prestigiosa presenza dell’onorevole Maurizio Gasparri, attuale ministro delle comunicazioni. Alla manifestazione inoltre parteciperanno il segretario regionale Carlo Ciccioli, il segretario provinciale Guido Castelli, il coordinatore comunale e assessore alle finanze Luca Vignoli, il vice segretario provinciale nonché vicesindaco Pasqualino Piunti, il presidente del Consiglio comunale Giorgio De Vecchis, il capogruppo consiliare Benito Rossi e i consiglieri comunali Eldea Angellotti, Stefano Nico e Luigi Ursini. Sono stati invitati all’incontro politico il senatore dell’UDC Amedeo Ciccanti, il deputato di Forza Italia Gianluigi Scaltritti e il sindaco di San Benedetto del Tronto Domenico Martinelli, il quale però non sarà presente in quanto fuori città.
“Quest’evento – sottolinea Vignoli – è in memoria e ricordo di Emidio Galiè, morto prematuramente e l’abbiamo fatta coincidere appositamente con l’arrivo in città dell’onorevole Gasparri, la cui ultima visita è stata nel 1996?. Piunti dichiara che sarà un momento d’aggregazione impostante per la comunità, per fare la sintesi dell’attività di Alleanza Nazionale sia in ambito nazionale che comunale.
Guido Castelli annuncia che, per le elezioni regionali, AN conta molto su San Benedetto del Tronto: “Le regionali sono alle porte e questa festa serve per fare il punto della situazione, alla luce soprattutto di una situazione politica incerta: contiamo molto su questa città. Due saranno i punti principali del dibattito: la finanza e la sanità. Per quanto riguarda la sanità, è ora di smetterla con la politica regionale volta allo sviluppo della sola Ancona, che scatena solo una guerra tra poveri. E’ necessario riequilibrare il territorio e riservare eccellenze al Madonna del soccorso e al Mazzoni. Per la finanza, rilanciamo l’accusa d’illegalità dell’addizionale regionale Irpef che la regione ha fatto pagare ai cittadini. I marchigiani hanno pagato 230 mila euro di tasse illegali: AN offre assistenza gratuita e moduli a chiunque ne faccia richiesta?.
Rossi, fortemente interessato alla questione sanità, commenta: “E’ necessario un intervento economico che non sia per il solo ospedale di Ancona. San Benedetto boccheggia, Ascoli anche: stiamo tirando la cinghia nonostante ridotti all’ordinaria amministrazione. Al Madonna del soccorso ci sono problemi organizzativi delle liste d’attesa ai quali è necessario porre rimedio, in molti casi non si riesce a distinguere l’attività pubblica e privata dei medici?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)