GROTTAMMARE – Sabato 4 dicembre alle 9.30, alla sala Kursaal di Grottammare ci sarà un dibattito, organizzato dall’Amministrazione comunale e dall’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche, sul tema “Lo Stato Ecologico e Ambientale del Torrente Tesino?, incontro cui prenderanno parte le amministrazioni comunali del bacino Fluviale del torrente Tesino. La discussione prenderà il via da un’indagine commissionata all’ARPAM sullo stato del fiume.
“Lo scopo dell’incontro – ha spiegato il Sindaco Merli – è far discutere tutti i soggetti che hanno responsabilità ed interessi rispetto al fiume Tesino delle problematiche eco-ambientali del torrente, oltre che dei bacini idrogeologici in genere. Il Tesino non ha più la portata d’acqua d’un tempo, ed è in secca per diversi mesi dell’anno. Questo fatto oltre a influenzare l’apporto di materiale a mare e ad influire sull’erosione costiera, mette in crisi l’ecosistema animale e botanico. Dobbiamo ragionare insieme sulle cose da fare per trovare un accordo su una risistemazione del fiume Tesino. In estate il fiume è secco e l’unica acqua che porta è quella degli scarichi reflui dei depuratori di Offida e Grottammare e della lavanderia industriale, un’acqua che, anche se nei limiti, ha una forte presenza di azoto?.
“Serve che ci sia il passaggio dal Comune di Grottammare agli altri comuni di una maggiore sensibilità in materia ambientale? ha aggiunto l’Assessore all’Ambiente Marcello Capriotti. “Essendo comune di fondo valle, avvertiamo questo problema, da affrontare con le altre realtà della vallata. Non si può lasciare nulla di intentato sul fiume Tesino e questa responsabilità non può più ricadere solo sul comune di Grottammare. Il comune sarà vigile e denuncerà eventuali danni ambientali per quanto riguarda scarichi nel fiume?. Al dibattito parteciperanno gli amministratori dei comuni interessati, i rappresentanti della provincia e della regione, Gisberto Paoloni (Direttore Generale ARPAM) e Francesca Gabrielli (Dipartimento provinciale di Ascoli Piceno ARPAM), Enrico Calcinaro (Direttore Generale CIIP Spa), Giulio Marino (Segretario generale FEE Italia), e rappresentanti del Genio Civile, di Legambiente e WWF Marche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 260 volte, 1 oggi)