*Come già anticipato nella conferenza stampa di sabato scorso dall’Amministrazione comunale e dal Senatore Amedeo Ciccanti, si avvia a conclusione un annoso problema inerente il dragaggio dell’imboccatura del
porto di San Benedetto del Tronto, oggetto di una interpellanza parlamentare dello stesso senatore che ha sbloccato l’iter. In data odierna, infatti, la Capitaneria di Porto, la Regione e il Genio delle Opere Marittime, in conferenza dei servizi con il Comune di San Benedetto, hanno insieme avviato una programmazione immediata per il dragaggio e il contestuale ripascimento della spiaggia sambenedettese.Sono infatti 70000 metri cubi la consistenza dell’operazione, unica per la storia della città, che interesserà tutto il litorale ma sopratutto le zone più attaccate dall’annoso problema dell’erosione.
Già l’anno scorso, in via sperimentale si era avuto un parziale ripascimento, quest’anno l’intervento sarà più incisivo e consistente. La salvaguardia della vita in mare e dei nostri pescatori resta l’obbiettivo prioritario verso cui sono state esercitate tutte le energie a questo obbiettivo si avuta la soddisfazione di raggiungere anche il secondo obbiettivo di salvaguardare, insieme alle associazioni di categoria, la stagione turistica 2005.
L’assessorato ha tempestivamente informato dell’iter Giuseppe Ricci della
Fiba Confesercenti e Marcello Rosati della SIB Confcommercio. Come in altre occasioni, anche in questo caso vi è stata ampia convergenza di vedute e di collaborazione tra Stato, Regione con l’Ass. Agostini e Comune al fine di perseguire come sempre l’obbiettivo primario del bene comune. Vorrei ringraziare inoltre il Comandante della Capitaneria e il Prefetto per la determinante collaborazione.
*L’assessore alle attività produttive Marco Lorenzetti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 487 volte, 1 oggi)