SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Cuprense è tornata dal comunale di Castel di Lama con un solo punto dopo essere andata vicino alla conquista dell’intera posta. Contro l’Atletico Piceno non si è andati oltre l’1-1. Un pareggio dal sapore amaro dal momento che la squadra di Clerici si è vista fischiare un rigore contro al novantunesimo. Questa volta l’estremo difensore gialloblù non è riuscito a incantare Di Filippo che ha riportato la sua squadra in parità dopo aver sbagliato un altro penalty nel corso del primo tempo.
Buona prova della Ripa. Sul proprio terreno di gioco ha incamerato il secondo successo, il terzo consecutivo. Un 2-1 che l’ha proiettata in ottava posizione ai danni di una Azzurra Colli sprofondata al penultimo posto. Un ruolino di marcia invidiabile per gli amaranto che in tre gare sono stati in grado di tirarsi fuori da una pericolosa situazione.
Successo anche per l’Acquaviva. Dopo la beffa di Cupra, la squadra di mister Travaglini si è riscattata. Con un primo tempo sotto di un gol per merito della Grottese, l’Acquaviva ha preso coraggio e a undici minuti dal termine Marcelli ha riportato in parità il risultato. Ma l’exploit è arrivato al 93’ quando una testata del bomber Balletta ha definitivamente sancito la vittoria al team di Travaglini.
De Reggi e Pazzi fanno volare il Grottammare. Nel derby con la Cagliese, i ragazzi di mister Izzotti si sono imposti per 2-0. Continua il magic moment dei bianco azzurri che hanno risalito la classifica fino alla posizione numero otto. Una gara che poteva concludersi in una goleada ma risultato e gioco hanno soddisfatto dirigenza e allenatore.
Sconfitto ancora il Porto d’Ascoli. E questa volta è la Sangiorgese ad imporsi con un sonante 3-0. Una partita strana in cui i biancocelesti sono sembrati assenti. Solo una punizione di Del Toro da venti metri ha impegnato l’estremo difensore locale. La situazione si è fatta critica. La squadra di mister Grilli, nonostante la classifica corta, è a tre punti dai play out e a quattro dai play off.
Sempre più giù il Centobuchi. La squadra di Marocchi è in crisi e il 2-0 rimediato sul campo dell’Urbisaglia ne è la dimostrazione. Buona l’interpretazione della gara ma alla fine i tre punti se li è aggiudicati la formazione del tecnico Fermanelli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 226 volte, 1 oggi)