SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Ennesimo successo della Giunta Martinelli – commenta sarcastico Giovanni Gaspari, coordinatore comunale de L’Ulivo – dopo aver presentato e poi ritirato anche i project del Caffè dell’arte alla Palazzina Azzurra, della vendita delle scuole per la nuova Curzi, dello stadio e molti altri?.
Lo stop della Soprintendenza ai beni architettonici aveva nei giorni scorsi bloccato il progetto. “Forse l’assessore Poli e il Sindaco Martinelli – continua Gaspari – si renderanno conto che i lavori in Via Turati non sono mai partiti. Come al solito è acqua che scivola sui sassi: Poli ancora nega che sia arrivato questo parere negativo. Tra l’altro il progetto, dal punto di vista igienico sanitario, è stato bocciato anche dalla Asl.
Un progetto non condiviso, sostiene la minoranza, con la città: 350 infatti le firme contro il project financing. Libero Cipolloni, consigliere comunale de La Margherita: “E’ vergognoso che non si ascoltino i cittadini e coinvolgano i comitati di quartiere. L’amministrazione precedente è sempre stata tra la gente e i comitati.? Settimio Capriotti, consigliere comunale di Rifondazione Comunista: “Su quel palazzo c’era un progetto dell’IACP (istituto autonomo delle case popolari), che prevedeva la ristrutturazione del palazzo senza alcuna modifica. Ai piani inferiori sarebbero andati i Vigili Urbani, il distretto sanitario e una biblioteca; ai piani superiori appartamenti economici. Tra l’altro il distretto sanitario e i vigili urbani, oggi, pagano l’affitto: con quei soldi si potrebbe pagare il mutuo per la ristrutturazione del palazzo di Via Turati?.
“Alla riqualificazione di quel palazzo – conclude Gaspari – ci penseremo noi dopo le prossime amministrative?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)