SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb a Chieti è attesa dall’ennesima conferma di questa prima parte del campionato. I rossoblù devono rispondere soprattutto riguardo alla loro forza morale: dopo la sconfitta contro la Vis i ragazzi di Ballardini si espressero abbastanza opacamente contro il Cittadella, per poi riprendersi nella partita interna contro il Benevento.
La sconfitta di Napoli è, per alcuni versi, ancora più pesante rispetto a quella subita in casa con i pesaresi. È stata accompagnata da polemiche molto forti per l’arbitraggio di Gava. Tutto deve essere dimenticato.
Ballardini deve affrontare il Chieti del presidente Buccilli (contestatissimo da quando, questa estate, provò ad acquistare la Samb assieme al suo braccio destro Nucifora, ipotesi poi naufragata). La Samb probabilmente non disporrà di Canini e Bogliacino, due tra gli elementi migliori di questa Samb: specialmente l’uruguagio è un giocatore che sa dare alla squadra classe ed equilibrio, giocando a metà strada tra attacco e centrocampo. Al suo posto Ballardini è pronto a schierare Martini, riproponendo in attacco la coppia Gutierrez (ancora a secco) e Vidallè.
Ballardini confermerà comunque il suo classico 4-4-2, anche se in tribuna cominciano a scalpitare due oggetti misteriosi di questo inizio di campionato: Dominguez (si allena da due settimane con i compagni dopo l’infortunio di inizio stagione) e Lanoizelet, centrocampista centrale che a Napoli, assente De Rosa, sarebbe potuto essere un cambio interessante nel finale di gara, quando c’era da soffrire e non si è potuto ricorrere all’usuale ingresso del mastino napoletano.
SQUADRA. Canini e Bogliacino hanno ripreso ad allenarsi nella giornata di oggi. I due giocatori sono ancora in dubbio ma a questo punto potrebbero anche giocare domenica prossima a Chieti. Importante soprattutto il recupero di Bogliacino: se l’uruguaiano sarà assente Ballardini sarà costretto a spostare Martini nel ruolo di laterale di centrocampo e schierare in attacco la coppia Gutierrez-Vidallè.
Domani la Samb svolgerà la rifinitura finale prima della trasferta in Abruzzo. Un migliaio i tifosi al seguito.
NUOVA MASCOTTE. Ancora buone iniziative da parte della nuova società. Il responsabile marketing e comunicazione della Samb, Gabriele Mastellarini, ha anticipato che è in fase di preparazione un “bando”destinato agli studenti di San Benedetto e dell’hinterland al fine di trovare quella che poi diventerà la mascotte ufficiale della Samb.
LANOIZELET. Fino a ieri lo abbiamo chiamato “oggetto misterioso” della Samb: da oggi non lo è più perché ha rescisso il contratto con la Samb. Il club rossoblù lo ha specificato con un comunicato: “Nel tardo pomeriggio è stato raggiunto l’accordo per la rescissione consensuale del contratto di Jean Claude Lanoizelet. Il giocatore, reduce da uno stop di un anno, a causa di un infortunio, ha richiesto alla Sambenedettese una più costante presenza in campo. La società non ha potuto garantire al giocatore un posto da titolare, pertanto si è arrivati alla risoluzione del contratto. La Sambenedettese Calcio ringrazia Jean Claude Lanoizelet per la professionalità con la quale si è messo a disposizione della squadra in questi due mesi. Il calciatore ha a sua volta ringraziato la società per avergli dato modo di recuperare un’ottimale condizione fisica insieme al gruppo.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 554 volte, 1 oggi)