SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo le due vittorie consecutive, la Ripa vuole centrare la terza. Ospiterà davanti ai propri sostenitori, tornati speranzosi in seguito alle convincenti prestazioni degli amaranto, la Castoranese. Una gara pericolosa visto che l’avversario essendo in una posizione di classifica traballante si è rinfrancato del successo di sette giorni fa sul titolato Atletico Piceno.
Contro una sorprendente Grottese, l’Acquaviva ha l’obbligo dei tre punti. Non solo per il morale della squadra ma per allontanarsi dalle zone basse della classifica. Poi mercoledì 8 dicembre i ragazzi di Travaglini recupereranno l’incontro contro la Castoranese sospeso due sabati fa per impraticabilità del campo.
Il big match di questa dodicesima giornata è lo scontro tra la Sangiorgese e il Porto d’Ascoli. La formazione di Di Clemente, beffata da un rigore nella gara esterna con il Petritoli, non permetterà alla squadra di mister Grilli di essere ulteriormente ingannata. I biancocelesti, consapevoli della difficoltà dell’incontro, hanno la stretta necessità dei tre punti. Conquistarli significherebbe fare un gran balzo in avanti.
Altra gara di spicco è il match tra l’Atletico Piceno e la Cuprense. I gialloblu hanno oramai preso il volo lasciando le inseguitrici a meno nove e meno undici. Un divario che potrebbe aumentare se sabato riceveranno notizie positive dal campo di Porto San Giorgio.
Derby marchigiano per il Grottammare ospite della Cagliese. Partita delicata visto che i ragazzi di Izzotti se la devono vedere con l’ultima della classe. I biancoazzurri non possono permettersi distrazioni per cui il successo è l’unica soluzione da prendere in considerazione.
Il Centobuchi è ad un solo punto dalla zona play off. Battere l’Urbisaglia è l’obbiettivo principale giusto per ritrovare lo smacco di qualche gara fa. Assente da troppo tempo la vittoria, la squadra di Marocchi ha l’occasione per riprendersi la poltrona che conta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)