SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è trattato di una gara dove la potenza degli avanti ha dettato legge: cinque le mete segnate, due nel primo e tre nel secondo tempo, dove la mischia è riuscita a spingere sia da gioco fermo che in avanzamento con varie maul e i trequarti sono riusciti a guadagnare metri utili oltre a placcare l’ avversario quasi in tutte le zone del campo.
Il match è stato anche caratterizzato dal colore giallo visto che ben quattro sono state le ammonizioni di cui tre a carico dei rossoblu; è per questo motivo che nel secondo tempo gli avversari ne hanno approfittato schiacciando l’ ovale tre volte oltre la linea di meta, rimasta inviolata per tutto il primo tempo.
Dure le considerazioni di Mr. Pignotti: “Se un giocatore si fa ammonire per reazioni sovradimensionate rispetto al fallo subito si rischia di rimaner in 14 o addirittura in 13. Ed è in queste condizioni che si rischia di perdere un vantaggio conquistato con molta fatica, come in questo caso?.
In campo: La Riccia, Mandolini (Apostoli), Citeroni, Perozzi, Luciani (Iaconi), Capponi, Corso, Angelini A., Angelini M., Biocca (Pomicia), Mecozzi, Del Giacco (Spaziani), Gagliardi (Fioroni),Spina, Pasqualini.
A disposizione: Bagalini, De Angelis
La vittoria comunque non è stata appannaggio esclusivo della prima squadra tant’è che anche le giovanili dell’ Under 15 e Under 17 si sono aggiudicate due match con un risultato finale impressionante: i più piccoli hanno vinto all’ Aquila contro il Gran Sasso Rugby per 0 – 67 mentre i più grandi hanno letteralmente stracciato la giovanile del Fermo per 110 – 0 con grande soddisfazione di Mr. Del Giacco che li aveva rinfrancati dopo la sconfitta per 14 – 5 subita ad Avezzano la scorsa settimana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 860 volte, 1 oggi)