MONTEPRANDONE – *I consiglieri comunali del Polo per Monteprandone Giuseppina Massi e Giandomenico Camilli hanno presentato un mozione riguardo il vergognoso problema delle infiltrazioni d’acqua che da anni affligge il centro storico di Monteprandone.
Abbiamo ritenuto necessario presentare questa mozione nonostante la nostra recente interrogazione, poichè le rassicurazioni date dall’amministrazione in consiglio comunale sono state a quanto pare prive di fondamento.
La gente ormai è stanca di questa situazione nata in seguito al rifacimento della rete fognaria, lavoro voluto ed eseguito dalla precedente amministrazione guidata dall’ex sindaco Ruggeri .
E’ evidente a tutti, anche ai non addetti ai lavori, che questa opera pubblica (o meglio disastro pubblico) è stata progettata male ed eseguita peggio, di controllo poi, neanche l’ombra. I tecnici comunali e dell’impresa hanno sempre sostenuto che tutto èra a posto e collaudato. Come mai allora si verificano tali fenomeni?
Siamo forse gemellati con Lourdes dove l’acqua sgorga per miracolo?
La realtà è una sola ; ancora una volta in questo paese si è speso denaro pubblico in maniera scellerata. Noi siamo certi che i problemi siano strutturali e che per risolverli si dovranno riaprire le strade. Per questo abbiamo presentato una mozione con la quale chiediamo all’ attuale maggioranza interventi seri e definitivi. Sarebbe interessante sapere dall’ex assessore ai lavori pubblici (attuale vice sindaco) Sig. Adriano Bordoni cosa ne pensa di tutto questo, cosa ha fatto in passato, e cosa pensa di fare per il futuro anche se oggi non è più di sua competenza riteniamo che abbia un dovere morale nei confronti dei cittadini che come sempre pagano per tutti. Sarebbe invece ora che a pagare siano i veri responsabili di questa e di altre brutture realizzate negli anni dai nostri amministratori.

*Giuseppina Massi e Giandomenico Camilli

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 506 volte, 1 oggi)