SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un appuntamento imperdibile, come del resto i precedenti, quello di venerdì 26 novembre al Bitches Brew Jazz Club. Ad esibirsi sarà infatti la “Gianluca Mosole band“, gruppo che nella propria musica mescola influenze jazz e funk a sonorità sudamericane.
Dopo aver vinto a sedici anni un concorso della CBS, e aver pubblicato il suo primo Lp appena ventenne, Gianluca Mosole ha cominciato ben presto a collaborare stabilmente con alcune delle più importanti case discografiche. La particolarità di questo chitarrista è quella di suonare da mancino (utilizzando la mano sinistra per le pennate) ma senza girare le corde e trovandosi quindi con le corde al contrario rispetto al solito.
La band è composta da Paolo Carletto al basso, compagno di viaggio inseparabile e bassista storico del gruppo. Carletto ha affiancato Mosole in diversi album e passaggi televisivi. Numerosi anche gli eventi live a cui hanno partecipato insieme, primo fra tutti l’Umbria Jazz Festival del 1987, aprendo i concerti di Gil Evans e Sting. Al piano siederà Ivan Zuccarato, musicista di grande esperienza, mentre alla batteria sarà affidata a Paolo Prizzon. A completare questo progetto fusion ci sarà la voce di Alessandro Balestrieri.
Gianluca Mosole e la sua band si esibiranno venerdì 26 novembre al Bitches Brew Jazz Club; il costo del biglietto è di euro 15, ma per entrare occorre iscriversi al club, al costo di euro 10 (per gli under 25 euro 5). Inizio concerti ore 21,30. Ulteriori info 0735.753355

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 500 volte, 1 oggi)