La storia. Il giovane Claude Bukowski lascia l’Oklahoma e va a New York per arruolarsi tra i marines destinati al Vietnam. Nel Central Park conosce un simpatico hippie, George Berger, e i suoi amici Jeannie, Woof e Lafayette, che, non essendo riusciti a fargli cambiare idea, lo convincono almeno a passare in loro compagnia i due giorni che gli restano prima di indossare la divisa.
Hair era stato il musical della controcultura, della protesta pacifista, dell’amicizia e dell’amore libero: una produzione off-Broadway chiacchierata e controversa, a causa dell’uso di turpiloquio, dell’abbondanza di riferimenti a sostanze psicoattive e della presenta di nudità integrali. Scritto nel 1967, nel 1979 divenne un film di Milos Forman, che di quello spirito ribelle non poteva che rappresentare un omaggio postumo.
Il film verrà proiettato martedì 23 novembre presso il cineteatro Calabresi; l’inizio dello spettacolo è previsto per le 21.30. Il costo del biglietto è di euro 4.50 e l’ingresso è riservato ai soli soci FIC, la cui tessera è acquistabile al botteghino al costo di euro 7.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 105 volte, 1 oggi)