Condoglianze. Innanzitutto le mie sentite condoglianze e di tutta la Redazione alla famiglia di Massimo Bruni “Cioffi?, deceduto due giorni fa dopo una lunga degenza. Conoscevo abbastanza bene il tifoso sin dai tempi del “Ballarin?.
Samb-Calcio. Mi incuriosisce il particolare che i dirigenti rossoblu vogliono indagare sulla reale origine dell’arbitro Gabriele Gava. Risulta essere di Conegliano veneto ma il suo cognome lascia intendere origini meridionali.
Mi fa venire in mente un fatto molto simile che vide la Samb protagonista negli anni ’60. Campionato 1959-60, stadio ‘F.lli Ballarin?: Samb-Palermo, arbitro De Robbio di Torre Annunziata. La gara finì 0-0. Il signor De Robbio rimase prigioniero all’interno dello stadio fino a tarda sera. I tifosi cercarono addirittura di incendiare il locale ove era rinchiuso il direttore di gara. Insomma successe un finimondo che costò alla Samb multa e squalifica del campo. Un dirigente (non ricordo chi) non avendo pace per l’accaduto cercò di prendere informazioni sull’arbitro. Sortì una clamorosa rivelazione: l’origine di De Robbio era la città di Palermo. Curioso, no?
Forlì e F.I. Forlì si è dimesso da segretario di Forza Italia. Perchè? Voci di corridoio: si è preferita la quantità alla qualità. Chi vivrà, vedrà.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)