SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In una giornata così triste per la San Benedetto sportiva, segnata da un lutto che segna profondamente tutti i tifosi della Sambenedettese e della città, crediamo che sia il caso di abbandonare le polemiche seguenti l’arbitraggio del signor Gava. È quasi scontato che il Napoli venga favorito specie nelle gare interne: l’espulsione di Favaro grida vendetta, le uniche due ammonizioni per il Napoli (Corrent e Mora) sono giunte a tempo scaduto, mentre la Samb nel primo tempo contava già quattro cartellini gialli pur senza falli evidenti. Andrà così.
Se le recriminazioni del dopopartita sono dettate soprattutto dall’emotività, vale la pena mettersi alle spalle questo episodio e pensare serenamente al campionato. I veleni non aiutano. Bravo D’Ippolito a dire, quindi: “La Samb deve salvarsi divertendo e lo stiamo facendo?.
E bisogna farlo, adesso, anche per Cioffi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 442 volte, 1 oggi)