Avellino-Martina 3-0: Entusiasta Cuccureddu, tecnico degli irpini: “Sono contento per i tre punti conquistati e per il modo con cui sono arrivati. Abbiamo elaborato buone trame di giocoe non abbiamo concesso praticamente nulla agli avversari. Abbiamo esercitato un forte pressione offensiva, in special modo nel primo tempo, e questo ci ha permesso più volte al tiro; poi dopo il raddoppio di Ghirardello nella ripresa, abbiamo controllato il match.? Sconforto nelle parole Chiancone, sulla panchina dei pugliesi: “Sono rammaricato e deluso per la prestazione offerta dai miei ragazzi, in particolare nella prima frazione di gioco. Senza dubbio il rigore e l’espulsione ci hanno tagliato le gambe. Dopo il riposo abbiamo provato a reagire, ma il secondo gol dell’Avellino ha chiuso la gara. Ora dobbiamo rimboccarci le maniche e pensare al Foggia.?

Benevento-Reggiana 0-0: Accoglie il pareggio con filosofia Benedetti, alla guida dei sanniti: “E’ inutile prendersela più di tanto, il calcio è anche questo. Purtroppo non sono giunti i tre punti, anche se erano strameritati. Bisogna guardare avanti con fiducia, perché abbiamo ritrovato la squadra. I ragazzi sono stati encomiabili. Si sono ricompattati. E se riusciremo ad essere bravi, come spero, anche la cosiddetta fortuna arriverà. La Reggiana è una grande squadra e abbiamo dimostrato di poter competere anche con loro. Sino a qualche tempo addietro ero rammaricato per le nostre prestazioni poco lucide; oggi, invece, ho ritrovato una squadra che con il piglio giusto ha sciorinato una prestazione decisamente positiva.? Riconosce i meriti dell’avversario Giordano, al timone dei granata: “Questa volta ci ha accompagnato un pizzico di fortuna. Ammetto che loro hanno giocato meglio di noi. Ai punti la Reggiana avrebbe perso, ma il calcio non è come il pugilato. Noi abbiamo peccato della necessaria convinzione nell’ultimo passaggio. Non siamo ancora grandi perché non riusciamo a sfruttare le azioni che ci capitano. Però siamo ancora imbattuti e questo è un dato di fatto. Altra constatazione è che ci troviamo in zona play-off e certamente vogliamo restarci, anche se bisogna guadagnarselo. Intanto prendiamo atto di questo pareggio, che per come è maturato è importante per la classifica.?

Cittadella-Teramo 0-1: Lucido Maran, coach dei granatieri: “Nel primo tempo abbiamo sofferto, perché siamo entrati in campo contratti. Nella ripresa abbiamo cercato in tutti i modi di raddrizzare le sorti della gara, ma pur costruendo molto, non siamo stati capaci di finalizzare.? Radioso Zecchini, trainer dei diavoli: “Elogio i ragazzi. Tutti. Sono stati bravi a portarsi in vantaggio e controllare la partita. E questo ci ha permesso di portare a casa i tre punti.?

Fermana-Padova 1-1: Diplomatico Cari, allenatore dei canarini: “Sul rigore assegnato al Padova meglio sorvolare. Rimango comunque soddisfatto per la prestazione attenta e giudiziosa della mia squadra che, dopo Giulianova, ha fornito un`altra prova maiuscola, denotando maturità. Ora ci attende un’altra gara difficile, avversaria il Lanciano, che affronteremo ancora in casa. Se giochiamo ancora così, il risultato ci arriderà.? Puntuale Ulivieri, mister dei patavini: “Abbiamo ben giocato al cospetto di un avversaria di tutto rispetto, forse la migliore incontrata sino. Una formazione di categoria, alla quale abbiamo concesso pochissimo e contro la quale ci siamo espressi più che dignitosamente. Certo, qualche problema lo abbiamo.?

Foggia-Rimini 0-1: Per i dauni si presenta il patron Cocciamiglio: “Respingo le dimissioni di Giannini. Lo confermo sino a Giugno.? Più che soddisfatto Acori, alla guida dei romagnoli: “Una vittoria confortante, su di un campo importante. Abbiamo giocato una buona partita e i miei ragazzi sono stati all’altezza della situazione. Non era facile giocare a Foggia dopo la tragedia del crollo della palazzina. Le mie condoglianze più sentite ai familiari delle vittime. Tre punti che consolidano il nostro primato.?

Giulianova-Spal 0-2: Duro Gentilini, sulla panchina dei giuliesi: “La sconfitta è meritata. Siamo stati troppo statici nelle manovre offensive. Sappiamo che abbiamo dei limiti e se non ci mettiamo nemmeno il carattere le cose si diventano difficili.? Combattivo Allegri, mister degli estensi: “Il Giulianova è stato nullo per merito nostro, che con il nostro pressing molto alto lo abbiamo costretto ad affidarsi ai lanci lunghi. Siamo stati fortunati a sbloccare il risultato con la nostra palla gol meno nitida.?

Lanciano-Sora 2-1: Onesto Pellegrino, allenatore dei frentani: “Il Sora è riuscito a metterci in difficoltà, soprattutto nel primo tempo. Nella seconda frazione il Lanciano ha reagito. È stato più determinato. E alla fine ha vinto. Sulla carta questi impegni possono sembrare semplici, ma in campo è tutta un’altra storia. Oggi abbiamo conquistato il bottino pieno per il fatto di esserci calati nei panni di chi vuole ottenere risultati concreti.? I ciocari sono in silenzio stampa.

Vis Pesaro-Chieti 3-1: Telegrafico Piccioni, mister dei marchigini: “Tre punti meritati, contro un Chieti che non ci ha messo mai in difficoltà. Dedico il successo al presidente, che ci è sempre stato vicino.? Chirurgico anche Donati, alla guida dei teatini: “È stata una giornata storta. La Vis Pesaro è stata brava a sfruttare a dovere le occasioni create.?

Fonte: datasport

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 234 volte, 1 oggi)